Post.it
28 Maggio 2020

La domanda che sale da Bose

È ancora presto per dire qualcosa di sensato e realistico, ma l'eco è enorme. Una domanda però si può già mettere sul tavolo: fino a che punto si può difendere la propria posizione se si vuole restare fedeli al vangelo?

27 Maggio 2020

Ospitalità religiosa e virus

L'ospitalità religiosa di monasteri, ostelli, case per ferie ha offerto negli anni luoghi di riposo, preghiera e condivisione, spesso a prezzi accessibili. Nell'imminente estate, tra norme e prudenza, potremo ancora godere di questa possibilità di ristoro per anima e corpo?

25 Maggio 2020

Il coretto di congiunti

"Può essere prevista la presenza di un organista, ma in questa fase si ometta il coro". Così il protocollo Cei - Governo ieri "vissuto" con buon senso familiare: in una chiesa il coretto al microfono era composto di due genitori e dalle loro tre figlie!

23 Maggio 2020

Siamo ripartiti!

Prima all'ingresso, poi all'uscita delle chiese, sono riapparsi i mendicanti: il concreto, semplice e ordinario magistero di Cristo, che giudica le nostre coscienze. L'economia (anche quella della salvezza) è ripartita pienamente!

22 Maggio 2020

Un documento da meditare

"La salvezza è l’incontro con Gesù, che ci vuole bene e ci perdona, inviandoci lo Spirito che ci consola e ci difende. La salvezza non è la conseguenza delle nostre iniziative missionarie, e nemmeno dei nostri discorsi sull’incarnazione del Verbo" (messaggio del Papa alle POM).

20 Maggio 2020

La grande ‘P’

Sui banchi delle chiese troneggia ormai una grande 'P': posto…prenotato? persona…peccatrice? perdonata? Principiante...o protagonista? L'importante, crediamo, è che non sia…parcheggiata!

19 Maggio 2020

Il ritorno

Siamo tornati a Messa. A tenerci lontani non erano state la paura o il rispetto per leggi incomprensibili, ma l’amore per Dio e per l’umanità che celebriamo nella stessa Eucarestia. Ci siamo tornati più umili, purificati... e sanificati.

18 Maggio 2020

Uno scatto a ricordo di san Karol

San Giovanni Paolo II: a 100 anni dalla nascita, tanti scatti nella memoria di ognuno. Ad es., sul cimitero trentino di Stava, dove nel 1988 s'aggrappò alla croce di ferro sulla lapide delle 269 vittime della tragedia mineraria. Un silenzio di pochi minuti, ma interminabile.

16 Maggio 2020

Accompagnare gli “sposi mancati”

La comunità cristiana può aprire una riflessione per accompagnare quei fidanzati che, a causa della pandemia, hanno rimandato il matrimonio a data da destinarsi e ora sentono l'incertezza del futuro, la malinconia, l'attesa prolungata?

13 Maggio 2020

Silvia del dialogo

Riscatto, conversione...Stop alle polemiche su Silvia Romano, "ha bisogno di ossigeno", come dice la madre, e di silenzio. Ben venga la giornata di digiuno e preghiera comune del 14 maggio. Nel suo volto, la firma di Abu Dhabi, nella sua vita il coraggio del dialogo nel servizio

11 Maggio 2020

Celebrare in presenza, con accesso al corpo di Cristo, ma senza potersi “avvicinare e toccare”; celebrare in “video” vedendo gli altri presenti e poi farsi arrivare il corpo di Cristo a casa; Cosa cambia? E soprattutto, per chi cambia? Forse cambia solo per il sacerdote!

9 Maggio 2020

Face to face

Messa si, messa no!? Con guanti o senza!? E la mascherina?
Meglio estinguersi!
Almeno potremo vedere Dio faccia a faccia.

8 Maggio 2020

Dall’anima al corpo

Tra i mille passaggi di questo intertempo: dalla purificazione delle anime, per cui non potevo accedere alla comunione senza confessarmi, siamo ora alla purificazione dei corpi, senza la quale non posso accedere alla comunione. Un appello a ri-pensare che siamo spirito incarnato.

7 Maggio 2020

Il coraggio dopo le Messe

Quando torneremo a celebrare la Messa, avremo il coraggio di guardarci in faccia, forse anche contarci, fare un rapido censimento dei capelli bianchi e capire che la pastorale, anche quella sacramentale, deve entrare nel XXI secolo, in un mondo diverso da 30 anni fa?

6 Maggio 2020

La App per riaprire le chiese

Ai nostri giornali arriva la mail di un’azienda che lancia la App “per riaprire le chiese”: ogni fedele prenota la chiesa più libera, vi entra con un Qr Code.
L’azienda vanta finora un fatturato in crescita del 40%. Se crescesse così anche la frequenza domenicale….?

5 Maggio 2020

Francesco e la rigidità

Rigidità. Questo ci allontana dalla saggezza di Gesù, ti toglie la libertà. E tanti pastori fanno crescere questa rigidità nei fedeli. È più importante osservare la legge come è scritta o come io la interpreto che è la libertà di andare avanti seguendo Gesù? (Francesco)

5 Maggio 2020

Delle due, l’una

Ci lamentiamo di non poter ricevere l'eucaristia, addirittura che così rischia di spegnersi la vita spirituale. Ma non è proprio quello che abbiamo chiesto a migliaia di coppie separate risposate, sostenendo che potevano essere cristiane lo stesso?

4 Maggio 2020

I sacramenti sono 7

Abbiamo parlato tanto di Eucarestia; ma degli altri sacramenti? Di battesimi, cresime, matrimoni e ordinazioni rimandati? Di unzioni degli ammalati non date, soprattutto a chi stava morendo in ospedale? E della confessione, che non si celebra, tranne eccezioni, da due mesi?

3 Maggio 2020

Avanti popolo

Curioso: proprio quelli che sono più accaniti contro le messe "senza popolo", sono pure coloro che la messa la interpretano quasi solo come "sacrificio" e cancellerebbero ogni idea di convito, comunità, assemblea...

2 Maggio 2020

Coerenza comunicativa

“Il mio ringraziamento va al Presidente del Consiglio dei Ministri con cui in queste settimane c’è stata un’interlocuzione continua e proficua. Questo clima ha portato un paio di giorni fa a definire le modalità delle celebrazioni delle Esequie" (Card. Bassetti - 2 maggio)

2 Maggio 2020

Svizzera 1- Italia 0

Il confronto tra le conferenze episcopali italiana e svizzera sulle reazioni al digiuno eucaristico ci vede perdenti. Soprattutto in termini pratici e progettuali. Come mai? Solo precisione svizzera?

28 Aprile 2020

Senza Messa non c’è vita spirituale?

Andrea Riccardi dichiara: senza Messa rischiamo di "spegnere una parte della vita della Chiesa e quindi la vita spirituale del popolo italiano". E le altre forme di preghiera? E i cristiani che vivono per mesi senza Eucarestia (in Amazzonia, in Oriente, in Europa del Nord)?

28 Aprile 2020

La messa “fase 2”: la Chiesa

La Cei non era mai stata tanto tempestiva come nel comunicato dell'altro giorno... Però il metodo non cambia: l'organismo dei vescovi che difende i suoi obiettivi (ieri i "valori", oggi le messe). Legittimo, forse indispensabile. Ma come cristiani non dovremmo essere "oltre"?

27 Aprile 2020

La messa “fase 2”: lo Stato

Messa no, funerali sì... E il rosario? E le prime comunioni (siamo a maggio)? Il problema essendo solo pratico, lo Stato faccia come coi bar: dica le regole sanitarie cui obbedire in chiesa e ne sorvegli l'osservanza. Poi cosa si fa dentro lo decidono i vescovi. E ne rispondono.

25 Aprile 2020

25 aprile: sapremo ancora costruire un futuro dopo la grande sofferenza?

25 aprile: "Nasceva allora una nuova Italia e il nostro popolo, a partire da una condizione di grande sofferenza, unito intorno a valori morali e civili di portata universale, ha saputo costruire il proprio futuro" (Sergio Mattarella). Sapremo ricostruire ancora il nostro futuro?

24 Aprile 2020

“Apertura della coscienza, vitale” o “chiusura, mortale”?

Chi è preda di una “febbre da ripresa” (E.Bianchi) ricordi che “ci sono forze autodistruttive negli individui e nelle collettività, inconsapevoli di essere suicidi ... Questa regressione non possiamo nascondercela, meglio vederla e formare degli isolotti di resistenza” (E.Morin).

23 Aprile 2020

E allora rinunciate all’8 per mille…

Singolare la posizione dei preti (e di qualche vescovo) contrari alla chiusura delle chiese perché sarebbe un'ingerenza, un abuso di potere dello Stato. Ma allora siate coerenti: se in quanto preti non siete soggetti alla legge, rinunciate al Concordato e a ciò che ne consegue.

21 Aprile 2020

L’occasione di imparare a pensare insieme

Francesco invita a pensare la storia post-pasquale con "una nuova immaginazione del possibile": riusciremo a farlo insieme, preti, religiose e religiosi, laiche e laici? Nessuno ha la ricetta, ma forse l'unica scelta vincente è iniziare sul serio a lavorare sinodalmente.

20 Aprile 2020

Dimenticare chi è rimasto indietro

"Ora, mentre pensiamo a una lenta e faticosa ripresa dalla pandemia, si insinua proprio questo pericolo: dimenticare chi è rimasto indietro. Il rischio è che ci colpisca un virus ancora peggiore, quello dell’egoismo indifferente" (Papa Francesco). Ci riguarda questo allarme?

19 Aprile 2020

Riusciremo a immaginare una “vita nuova”?

E intanto il Papa, senza peccare “d’irresponsabilità” verso la “pesantezza” di questo tempo “di dolore e d’incertezza”, ci invita a pensare la storia post-pasquale come “una nuova immaginazione del possibile, con il realismo che solo il Vangelo può offrici” https://bit.ly/2XMOldy

17 Aprile 2020

Una parola dalla Chiesa Italiana?

Assenza. Silenzio. Le sensazione che ho sono queste. E l'impressione è che la Chiesa italiana sia davvero afona sul senso di ciò che sta accadendo e su vie spirituali e teologiche possibili per l'uomo del coronavirus. Davvero possibile?

14 Aprile 2020

Ma in Chiesa “andrà tutto bene”?

"Andrà tutto bene": lo slogan ci segue pure dai balconi. Ma vale per la Chiesa? A Bernadette di Lourdes dissero una volta: "Beata te, la Madonna t'ha promesso il Paradiso". "Sì, se me lo guadagno", ribatté lei. Andrà tutto bene se come comunità lo vorremo. Nulla è automatico.