Sostienici

COME SOSTENERE VINO NUOVO

Vino Nuovo, nato nel 2010 come blog collettivo, dal 2020 è anche un’associazione di promozione sociale. All’intuizione che nel mondo cattolico italiano possa essere utile uno spazio aperto a tutti, in cui proporre con libertà riflessioni ed esperienze sul cammino della Chiesa e dei cattolici, si è affiancata la convinzione della necessità di creare un laboratorio in cui si prende sul serio l’orizzonte proposto da papa Francesco, per gettare semi, sperimentare nuove idee, accompagnare cammini.

Questo progetto di rinnovamento costante del sito web e di attività proposte dall’associazione è sostenibile solo con l’aiuto di tutti. Basta un piccolo contributo volontario per aiutarci a versare Vino Nuovo nei suoi nuovi otri.

 

Se doni almeno 30 euro sei un VINONUOVISTA INTENDITORE e puoi scegliere di essere citato qui come sostenitore INTENDITORE

Se doni almeno 50 euro sei un VINONUOVISTA DOC e puoi scegliere di essere citato qui come sostenitore DOC

Se doni almeno 100 euro sei un VINONUOVISTA DOCG e puoi scegliere di essere citato qui come sostenitore DOCG

 

BONIFICO BANCARIO su UBI Banca

IBAN: IT 50 N 03111 03249 000000002259

INTESTAZIONE: Vinonuovo.it APS

CAUSALE: sostegno a Vinonuovo.it APS

 

per informazioni: mail@vinonuovo.it

 

Un grazie ancora ai donatori che hanno reso possibile il primo rinnovamento del sito.

Ai due VINONUOVISTI DOCG che hanno preferito restare anonimi.

Ai VINONUOVISTI DOC: Claudio Bolognesi, Lucio Brunelli, Susanna Capucci, Umberto Castagna, Pietro Giordano, Paolo Danuvola, Pino Paliaga, Gianfranco Panzeri, Gianni Pizzo, Marisa Speccher, Costantino Squeo e 3 anonimi.

Ai VINONUOVISTI INTENDITORI: Andrea Arduini, Tommaso Caldarelli, Roberto Cau, Oriana Cecconello, Marco Corda, Elena Dini, Massimo Galbiati, Vittorio Gambi, Giovanni Giavazzu, Lella Noce Ginocchio, Marco Sabatini, Giuseppe Savare, Mariano e 3 anonimi.

Ai VINONUOVISTI: Alessio Astarita, Manuela Donati, Roberto Pavanello, Silvia Reggidori, Fabio Righettini, Tommaso Zanda, Alessia, Marco e Riccardo.