GilbertoBorghi
La firma
Gilberto  Borghi

Sono nato a Faenza all'inizio degli anni 60, ho cercato di fare il prete, ma poi ho capito che non era affar mio. E dopo ho studiato troppo, forse per capirmi e ritrovarmi. Prima Teologia, poi Filosofia, poi Psicopedagogia e poi Pedagogia Clinica... (ognuno ha i suoi demoni!). Insegno Religione, faccio il Formatore per la cooperativa educativa Kaleidos e il Pedagogista Clinico.... Lavoro per fare stare meglio le persone, finché si può... In questo sito provo a raccontare cosa succede nelle mie classi e a offrire qualche riflessione. E da qui è nato il libro pubblicato nel 2013 dal titolo: "Un Dio inutile".

Tutti gli articoli di:
Gilberto  Borghi

Di fronte al male…

di Gilberto  Borghi

Il male nel cristianesimo si vince" assumendolo", non allontanandolo da sé! Si vince "amandolo", non odiandolo, come fa appunto Dio.

23 Novembre 2012
0

Il piacere e l’amore

di Gilberto  Borghi

E se fosse ora di pensarlo invece come il di più che, partendo dal piacere, attraverso la pace e la gioia ad esso collegati, ci apre l'esperienza della felicità dell'amore?

15 Novembre 2012
0

Eleonora e lo scandalo della sofferenza

di Gilberto  Borghi

"La libertà dell'uomo è una cosa seria. Molto seria. Nessuno sa davvero fino a dove arrivi. E se fosse l'indizio più vero, in noi, che Dio esiste e ci ama con un incredibile interesse disinteressato?"

7 Novembre 2012
0

Cosa c’è ( e cosa manca ) nel Sinodo

di Gilberto  Borghi

La fede nasce ancora in famiglia, nella cultura e nella vita sociale. I giovani sono il "target" ancora preferito.

1 Novembre 2012
0

” Se vuoi far ridere Dio…”

di Gilberto  Borghi

E lui finalmente può sorridere di te... Se vuoi ridere con Dio accetta i suoi progetti...

16 Ottobre 2012
0

Quelli che sbagliano

di Gilberto  Borghi

Non conoscono la parola perdono? E ti sembra che sia un educatore cristiano sensato uno che, proprio quando tu hai più bisogno, ti chiude la porta in faccia?"

10 Ottobre 2012
0

Il caso Profumo secondo me

di Gilberto  Borghi

Ma veramente pensiamo che il motivo serio per cui la religione cattolica va insegnata nelle scuole sia per poter comprendere buona parte delle altre discipline storico artistiche letterarie?

2 Ottobre 2012
0

“Nel mondo ma non del mondo”

di Gilberto  Borghi

Essere nel tempo e vivere di eternità significa stare coi piedi nel presente perché attraverso questa nostra presenza, il presente senta l'eternità che ci portiamo dentro. 

21 Settembre 2012
0

Ma non tutto nel Concilio è attuale

di Gilberto  Borghi

Si potrebbe ragionare su come il potere, l'immagine e la strutturazione sociale nella postmodernità si configura in modo nettamente diverso dalla modernità e come ciò condizioni fortemente anche la Chiesa.

13 Settembre 2012
0

Il mio grazie per Gabriella

di Gilberto  Borghi

Mi manchi, e mi mancherai... Ma voglio pensare che abbia ragione Sant'Agostino “Chi non e' piu' con noi e' sempre dove siamo noi

31 Agosto 2012
0

Al supermarket delle religioni

di Gilberto  Borghi

Io mi sono abituato a pensare che il paradiso è gratis, non è che si deve "ottenerlo" facendo delle cose.

26 Luglio 2012
0

Oltre il dolore

di Gilberto  Borghi

Forse è ora di provare a riflettere sui modi con cui la comunità ecclesiale forma, accompagna e sostiene i nostri preti al celibato, sullo sfondo della maturità umana degli stessi.

21 Luglio 2012
0

A metà del guado

di Gilberto  Borghi

Si continua a dare per scontato che i luoghi di nascita della fede possano essere le parrocchie, le famiglie e la cultura , e non si vede che queste strutture, per generare fede, avrebbero bisogno di un anima nuova e forse, anche di organizzazione diversa che dia visibilità ad un anima nuova.

27 Giugno 2012
0

Le note di Dio

di Gilberto  Borghi

Senza musica ci mancherebbe davvero un linguaggio speciale per parlare di Lui

11 Giugno 2012
0

Vatileaks visto dalla mia scuola

di Gilberto  Borghi

Non a caso  umanità, umorismo e umiltà hanno la stessa radice... humus... terra! Alla faccia di Chiara, la mia studentessa di un altro post, che chiama "Terra" la percezione che lei ha di Dio. 

31 Maggio 2012
0

“A me non basta!”

di Gilberto  Borghi

Non basta la tv, non basta il social network, non basta la pasticca, non basta la bottiglia, non basta l'orgasmo. Perché oggi, la logica delle regole da vivere senza averle sperimentate, consente davvero a questo sistema culturale post-moderno di darci da bere quello che vuole. E quindi anche che l'uomo abbia solo una dimensione, quella dei consumi.

25 Maggio 2012
0

Stiamo rubando loro il futuro

di Gilberto  Borghi

Un pezzettino al giorno, un passettino dopo l'altro, rendiamo impossibile ai nostri giovani pensare ad un futuro possibile e umano. Ma noi non c'entriamo davvero nulla? Noi che stiamo sicuri dentro i nostri schemi esistenziali e non ci rendiamo conto di quanto sia cambiato il mondo e di cosa sia in ballo.

19 Maggio 2012
0

L’irriconoscibile Antonella

di Gilberto  Borghi

"Eh prof. sono cambiate tante cose, ma soprattutto sono cambiata io".

11 Maggio 2012
0

Il diavolo o il dio del male ?

di Gilberto  Borghi

Sono convinto che il loro interesse per questo tema non rivela solo il gusto morboso del sensazionalismo, ma offre anche una chiave di lettura su come loro percepiscono il bene e il male in rapporto all'uomo e al mondo.

4 Maggio 2012
0

” Predicate delle regole morte ! “

di Gilberto  Borghi

Come si fa ad accettare che una intera generazione rifiuti la fede perché la Chiesa che conosce sa di sacrificio, di dovere, di regole e basta?

27 Aprile 2012
0

I santi non vanno al bar …

di Gilberto  Borghi

La parola ebraica "kadosh" (santo) ha a che fare con l'idea della differenza, della distinzione, dell'essere qualcuno di differenziato e diverso da un altro.

20 Aprile 2012
0

Il primo giorno dopo il sabato

di Gilberto  Borghi

"Non abbiate paura, vi precede in Galilea".

14 Aprile 2012
0

Una luce nella notte

di Gilberto  Borghi

“Ciao, benvenuti!”

29 Marzo 2012
0

Come farebbe una madre

di Gilberto  Borghi

"Perché Dio non corregge gli errori che facciamo?"

20 Marzo 2012
0

Se l’ultima parola non è l’unica

di Gilberto  Borghi

"Più che credere nella Chiesa - gli dico - un cattolico crede "la" Chiesa".

13 Marzo 2012
0

Che cosa ho sentito io in piazza Grande

di Gilberto  Borghi

Non è solo il bisogno di dirti grazie per la tua arte e per la bellezza che hai sparso nel mondo, e che senza quasi saperlo ti ha reso strumento inconsapevole di Dio nel ricordarci che la vita ha senso e che la bellezza davvero ci salva. 

6 Marzo 2012
0

Un giro di culture sui gay

di Gilberto  Borghi

Ragazzi, come vedete avete idee molto diverse. Quello che mi colpisce però è che tutte cercano di dare una spiegazione dell'omosessualità, ma nessuna si preoccupa della persona dell'omosessuale.

24 Febbraio 2012
0

Le lamette di Luca

di Gilberto  Borghi

"Non credo che il valore di una persona sia una cosa che tutti hanno, dipende... Forse dipende da quanto ti senti amato o no... E non è mica facile sentirlo questo!"

17 Febbraio 2012
0

Davanti a Chi ti ama da Dio

di Gilberto  Borghi

Ancora una volta gli studenti mi stupiscono. La famosa "circolarità educativa", dove non solo lo studente impara dal docente, ma anche viceversa.

26 Gennaio 2012
0

Tra cani e amore:cos’è la felicita’?

di Gilberto  Borghi

Una felicità diversa, meno legata al piacere e più alla gioia e alla condivisione tra di voi. La felicità assomiglia più alla gioia che al piacere.

17 Gennaio 2012
0

Gli auguri di Geremia

di Gilberto  Borghi

L'augurio è di avere più coraggio nell'affidarci alla forza dello spirito e meno alle sicurezze, di ogni tipo, che fino qui ci hanno tenuto in piedi come Chiesa.

5 Gennaio 2012
0

Il Natale di Mara

di Gilberto  Borghi

Sa prof. a me basterebbe che per Natale mio padre mi guardasse, anche solo una volta, e che mia madre mi parlasse senza urlare

30 Dicembre 2011
0

Tra religione e fede

di Gilberto  Borghi

" Prof. , ma lei insegna la religione o la fede? "

20 Dicembre 2011
0

La metafora del profilattico

di Gilberto  Borghi

Invece di educarli a chiudere i propri desideri, dovremmo aiutarli ad ripristinare la possibilità per loro di rendere il proprio desiderio qualcosa di realizzabile davvero. 

8 Dicembre 2011
0

La questione decisiva

di Gilberto  Borghi

Credo che la fede o trova il modo di essere una esperienza che aiuta la persona a ricucirsi dentro, oppure è destinata ad essere fagocitata dal "sistema tecnocratico", che tende a travolgere il soggetto e ad assimilarlo a sé, frantumandolo al proprio interno, per farlo divenire una semplice pedina del gioco.

28 Novembre 2011
0

Il servo dei servi di Dio

di Gilberto  Borghi

"Oggi si tratta di mettere in luce i grandi temi, e nello stesso tempo, come con l'enciclica "Deus Caritas est", che Dio è amore. Di rendere di nuovo visibile il nocciolo dell'essere cristiani e così anche la semplicità dell'essere cristiani.''"

21 Novembre 2011
0

Su Federica e don Andrea

di Gilberto  Borghi

Credo che si dovrebbe davvero ragionare, come Chiesa, sulla possibilità di formare dei preti che siano capaci di ascoltare davvero, prima che di voler dire qualcosa. Perché questa oggi, almeno per i giovani, è una priorità sociale assoluta.

11 Novembre 2011
0

Marco,la morte e i miei ragazzi

di Gilberto  Borghi

Siamo sicuri di avere ascoltato abbastanza la lezione che la morte ci consegna sul legame con la vita, con l'aldiquà? Siamo sicuri che la morte non vada pensata prima come evento naturale, per poi poterla illuminare con la fede?

5 Novembre 2011
0

Mistertao

di Gilberto  Borghi

Sembra che pochi oggi pratichino lo "sport" delle domande di senso. Eppure io credo sia un istinto naturale farsele.

21 Ottobre 2011
0

Storia di Irina

di Gilberto  Borghi

"Mia madre mi dice che la sua vita è bella perché ci sono io, e perché lei ha speso sé stessa per farmi vivere a me. Prof., questo è bellissimo. Io lo so che le è costato moltissimo, l'ho vista piangere e non dormire e faticare come una pazza, ma è felice di averlo fatto. E adesso la capisco".

12 Ottobre 2011
0

” E questo dolore Dio non lo vede?”

di Gilberto  Borghi

Non riesco a togliermi dalla testa che oggi, per evangelizzare, vale di più la pazienza di aiutare a riaprire le domande, che la fretta di dare le risposte che pensiamo siano esatte.

4 Ottobre 2011
0

La preghiera di un insegnante

di Gilberto  Borghi

Ringrazio perché mi è stato regalato di sentire che Dio ha il sapore dell'amore, della leggerezza e della libertà.

26 Settembre 2011
0

C’è un morire anche della Chiesa?

di Gilberto  Borghi

Cio' che andrebbe coltivato come unico compito vero sarebbe la capacità di leggere dove e come lo Spirito Santo ci chiama ad essere Chiesa oggi.

12 Settembre 2011
0

Che cosa sei disposto a perdere…

di Gilberto  Borghi

Dopo un mese passato a camminare, standosene fuori dal mondo ordinario, senza troppi contatti con chi pellegrino non è, senza troppe notizie, senza troppo internet, a Santiago si rientra nel mondo. Si ritorna a fare i conti con la realtà effettiva.

3 Settembre 2011
0

Toccare il limite

di Gilberto  Borghi

Ho sempre detto che si capisce chi si è quando si tocca il proprio limite e si accetta di non trapassarlo. Ma quando succede è dura accettare che il limite sia proprio li. 

30 Agosto 2011
0

Non è il cammino a consumare i piedi

di Gilberto  Borghi

Forse è il dolore che consuma i nostri piedi. Quello che ognuno di noi si porta dentro, suo o di chi l'ha incontrato, che lentamente è attraversato e consumato.

26 Agosto 2011
0

Il sapore della liturgia

di Gilberto  Borghi

Come sembra semplice spiegare questo vangelo in un terra così, lo sanno bene cosa vuol dire seminare e qual'è la differenza tra terreno buono, pietra, sassi, radici...

22 Agosto 2011
0

All’ingresso di Viana

di Gilberto  Borghi

"Non c'è nulla da inseguire nella vita, non c'è nulla da cui difendersi, ogni giorno ti porta il regalo di essere vivo senza averlo chiesto, e questo da una serenità che non si può descrivere"

8 Agosto 2011
0

Stare a maggese

di Gilberto  Borghi

Ci è chiesto, e mi è chiesto, di accettare la sfida di mettermi in cammino per cambiare il mio sguardo sulla realtà, non per cambiare la realtà.

2 Agosto 2011
0

Il giorno dopo gli scrutini…

di Gilberto  Borghi

Noi su cosa puntiamo? Su una generazione futura di furbi e fortunati?

24 Giugno 2011
0

Ultimo giorno di scuola

di Gilberto  Borghi

"Dopo 13 anni mi alzerò e non avrò cose organizzate da fare. Non so prof., ma un po' mi spaventa finire la scuola".

11 Giugno 2011
0

Difendere Dio

di Gilberto  Borghi

Se fossimo meno preoccupati di salvare la nostra idea di Dio ci potremmo accorgere che le persone sperano di potere essere accolte nella loro rabbia, nel loro dolore, nella loro paura, senza che noi siamo costretti a difenderci da questo.

3 Giugno 2011
0

L’interrogazione di Loris

di Gilberto  Borghi

"No, prof. mi sono perso...". 

28 Maggio 2011
0

Il carabiniere della gioia

di Gilberto  Borghi

"Si, cavolo delle volte davvero credo che la felicità non esista prof., e che non vale la pena farsi un mazzo tanto per cercare di stare meglio. Tanto vale lasciare che le cose vanno come vanno"

18 Maggio 2011
0

Con Youcat per parlare d’amore

di Gilberto  Borghi

Sono ancora capaci di sentire che vivere in pezzi non è bello, e che l’amore li chiama a qualcosa di più, ma non sanno come fare, perché sono dentro ad un sistema culturale e sociale in cui la normalità è vivere parzialmente, a tempo, senza compromettersi.

10 Maggio 2011
0

In classe con Bin Laden

di Gilberto  Borghi

A casa mia il confine tra la giustizia e la vendetta è lo stesso che passa tra una reazione di sola "pancia" e una reazione "umana" in cui la persona pensa, sente e vuole con tutto sé stesso.

4 Maggio 2011
0

Libertà di coscienza

di Gilberto  Borghi

Di quanto e come una educazione possa rispettare o no la crescita di una coscienza che voglia con sincerità essere fedele a sé stessa. 

27 Aprile 2011
0

Quando provano a guardarsi dentro

di Gilberto  Borghi

Oggi gli adolescenti vivono un sacco di emozioni, ma pochissimi sentimenti e non sanno distinguere le due cose. Ma se comincia ad aprirsi una strada...

11 Aprile 2011
0

Negoziabili e non negoziabili

di Gilberto  Borghi

Se vogliamo uscire dalla secche bisogna rimettere in parlamento persone che siano davvero motivate a questo servizio da valori non negoziabili, non da interessi personali.

5 Aprile 2011
0

L’uso della forza

di Gilberto  Borghi

"Provate a pensare cosa succede se tutti voi vi comportaste come Roberto o reagiste come Marco. Le relazioni sarebbero impossibili e ci sarebbe la legge della giungla, che di solito è il luogo dove vivono gli animali, non gli uomini."

22 Marzo 2011
0
Altri articoli