DiegoAndreatta
La firma
Diego Andreatta

Nato nel 1962, il giorno di San Giovanni Bosco. Trentino di città, amante della montagna. Giornalista con laurea in Sociologia, sotto casa. Primi articoli sul giornalino “Noi e voi” dell’oratoriano Circolo Erre. Lavoro dal 1985 al settimanale diocesano Vita Trentina, di cui sono direttore dal 2015. Collaboro con Avvenire, corrispondente per la regione dal 1996. Dal 1990 sono sposato con Chiara, cinque figli grandi (e un nipotino), un cane e due gatti. Juventino non convinto, ho giocato nell’Invicta Duomo (ora seguo il vivaio). Ho scritto un libro con l’ amica disabile Paola Olzer, (“Il mio pezzettino di cielo”), la storia del mio primo direttore don Vittorio Cristelli, “giornalista del Concilio” e la vita della guida alpina Toni Rizzi (“Le stagioni di Tone”). Hobby: gite in montagna, prendendo appunti nel cuore.

Tutti gli articoli di:
Diego Andreatta
INPUT
25 Maggio 2020

Il coretto di congiunti

"Può essere prevista la presenza di un organista, ma in questa fase si ometta il coro". Così il protocollo Cei - Governo ieri "vissuto" con buon senso familiare: in una chiesa il coretto al microfono era composto di due genitori e dalle loro tre figlie!

di Diego Andreatta
Ospedale di Rovereto (foto PAT)

Le storie dei guariti

di Diego Andreatta

Chi è stato in terapia intensiva restituisce racconti profondi, quasi degli ex voto, con note sorprendenti

21 Maggio 2020
2
INPUT
18 Maggio 2020

Uno scatto a ricordo di san Karol

San Giovanni Paolo II: a 100 anni dalla nascita, tanti scatti nella memoria di ognuno. Ad es., sul cimitero trentino di Stava, dove nel 1988 s'aggrappò alla croce di ferro sulla lapide delle 269 vittime della tragedia mineraria. Un silenzio di pochi minuti, ma interminabile.

di Diego Andreatta
INPUT
13 Maggio 2020

Silvia del dialogo

Riscatto, conversione...Stop alle polemiche su Silvia Romano, "ha bisogno di ossigeno", come dice la madre, e di silenzio. Ben venga la giornata di digiuno e preghiera comune del 14 maggio. Nel suo volto, la firma di Abu Dhabi, nella sua vita il coraggio del dialogo nel servizio

di Diego Andreatta
INPUT
6 Maggio 2020

La App per riaprire le chiese

Ai nostri giornali arriva la mail di un’azienda che lancia la App “per riaprire le chiese”: ogni fedele prenota la chiesa più libera, vi entra con un Qr Code.
L’azienda vanta finora un fatturato in crescita del 40%. Se crescesse così anche la frequenza domenicale….?

di Diego Andreatta

L’ultimo saluto senza la comunità

di Diego Andreatta

La tristezza dei funerali in forma ridotta. Ma è spuntato al cimitero un telefonino e altre idee per favorire la partecipazione al lutto

20 Aprile 2020
2

Prove pratiche di telelavoro

di Diego Andreatta

Alcune annotazioni “a distanza” dall’ufficio sull’impatto nella vita familiare e anche nell’etica del lavoro

18 Marzo 2020
0

La via Crucis di Chiara e Diego

di Diego Andreatta

Come non urlare davanti all’ingiustizia? Perché Non toglierti da quella croce, perché non togliere dalla loro croce tanti fratelli? Facci sentire il dolore del mondo, siamo fratelli, Signore

28 Febbraio 2020
0
Ingresso di ospedale

Cercatori di storie

di Diego Andreatta

Alcune risonanze del recente messaggio del Papa ai giornalisti (“La vita si fa storia”) alla prova delle tentazioni in redazione...

30 Gennaio 2020
0
L'incontro di vinonuovo a Trento nel settembre 2019imana di settembre a Trento

Brindisi di fine anno con VinoNuovo

di Diego Andreatta

Fatti e parole di questi dodici mesi per un Te Deum collettivo

31 Dicembre 2019
0

Chiesa di carta, le barchette dei settimanali

di Diego Andreatta

I giornali locali riuniti a Roma chiedono più sostegno ai loro pastori e amministratori diocesani.

25 Novembre 2019
0
Ombre (foto Faganello/Zotta)

Al prete gravato da una falsa accusa

di Diego Andreatta

Abusi sui minori: senza abbassare la guardia della "tolleranza zero", proviamo ad "ascoltare" il prete poi dichiarato innocente

3 Ottobre 2019
0
Chiesetta in val San Nicolò

La chiesetta-aquilone sotto il Col Ombert

di Diego Andreatta

Lo steccato è sempre aperto come a dire che quello spazio sacro fra le conifere è lì, disponibile per tutti. Anche per chi è in ricerca o viene da altre fedi.

4 Luglio 2019
0
Cimitero di paese

Quando al funerale non si parla del defunto

di Diego Andreatta

Certe rigidità liturgiche impediscono di cogliere il dono di una testimonianza e l'espressione sincera degli affetti

28 Ottobre 2014
0