IL TEMA DEL MESE

02/05/2018
2010-2018: com'è cambiato il dibattito nella Chiesa
di La redazione di VinoNuovo
Nasce una nuova rubrica: "Il Tema del Mese", a disposizione degli autori e dei lettori di questo blog. Per facilitare ancora di più lo scambio di opinioni e l'approfondimento, sempre nello spirito di VinoNuovo...
03/04/2018
IL TEMA DEL MESE MAGGIO 2018
2010-2018: com'è cambiato il dibattito nella Chiesa
04/05/2018 Il tema del mese
Il vino nuovo c'è. Ma gli otri nuovi?
di Diego Ruggiero
Accompagnare i mutamenti cercando risposte adeguate: questo dovrebbe segnare il dibattito intraecclesiale oggi. Però mi spaventano i silenzi di chi aspetta e tace, non contribuendo al cambiamento.
05/05/2018 Il tema del mese
Si è scoperchiato il vaso di Pandora
di Gilberto Borghi
In questi anni nella Chiesa è venuto a galla molto di ciò che fino a qualche tempo fa restava chiuso dentro le "sacre stanze". Nel bene e nel male.
08/05/2018 Il tema del mese
Più liberi di parlare. Ma di che?
di Roberto Beretta
Dall'avvento della "parresìa" di Papa Francesco nella Chiesa c'è maggior possibilità di autocritica, ma il dibattito resta ancorato a temi troppo ideologici e autoreferenziali. Rischiamo di sprecare un dono prezioso (oggi disponibile, e domani chissà...).
14/05/2018 Il tema del mese
Lasciamo decantare la Parola
di Chiara Bertoglio
Siamo otri giovani ma anche immaturi, otri che hanno bisogno di tempo per far decantare la feccia ed emergere il vino buono del Vangelo. Che è la Parola, non le nostre parole.
16/05/2018 Il tema del mese
Noi cattolici, webeti come gli altri
di Fabio Colagrande
Non siamo riusciti a emergere dalla bolgia social e a imporre uno stile di dibattito mite, rispettoso e fecondo. Un modo di comunicare con l’altro che punti alla verità non solo come veridicità, ma come valore che migliora la vita di tutti e arricchisce nel dialogo gli interlocutori.
18/05/2018 Il tema del mese
Ma "ai piani bassi" qualcosa è cambiato
di Assunta Steccanella
Io colgo fermento, maggior propensione a dire e a dirsi, voci ancora timide, tentativi accennati... È come se soffiasse un leggero vento di primavera, che scompiglia i capelli: e mi mette allegria.
21/05/2018 Il tema del mese
Il coraggio della critica e della complessità
di Sergio Di Benedetto
Servono ancora spazi di dialogo franco e leale, mai banale, sempre costruttivo. Non le stesse idee e posizioni, ma l'umiltà di proporre senza imporre, aprirsi sapendo che qualcosa di sé si può perdere per guadagnare qualcosa di più.
30/05/2018
In dialogo con pazienza e prudenza
di Maria Teresa Pontara Pederiva
In montagna si parla (poco), senza gridare o agitarsi scomposti. E soprattutto si procede insieme adeguando il passo al gruppo per non lasciare indietro nessuno
01/06/2018
Praticanti & non credenti
di Vino Nuovo
Che cosa resta della fede nell'ordinario delle nostre parrocchie ordinarie?
07/06/2018 Il tema del mese
Ma ci sono anche i "troppo credenti"...
di Roberto Beretta
Nonostante il secolarismo e il disincanto spesso professati dall'opinione pubblica dominante nei confronti delle religioni, tanti fedeli si affidano ancora a un'adesione acritica al sacro; e non è detto che sia la maniera migliore per credere.
09/06/2018 Il tema del mese
"Alfa e Omega": quelli del secondo annuncio
di Gilberto Borghi
L'idea è che oggi è necessario ricominciare daccapo, ancora una volta, ad annunciare la gioia del risorto, perché il cambio epocale che attraversiamo implica la necessità di parlare a persone ormai post-cristiane, che hanno già ricevuto un primo annuncio, ma che non ne sono state "toccate" profondamente.
14/06/2018 Il tema del mese
Anche il ragionier Fantozzi è cristiano...
di Lorenzo Pisani
La messa per obbedienza al precetto, magari un po' svogliata, con l'occhio all'orologio, mi sembra un'interessante metafora della ferialità della vita cristiana. Una cosa all'antica: attendere con (santa) perseveranza ai doveri del proprio stato.
27/06/2018 Il tema del mese
Ma nonostante tutto Dio ci "lavora"...
di Gilberto Borghi
Parrocchie ancora troppo clericocentriche. Chiese locali che non sono più "comunità". E una fede strumentale, molto vicina alla superstizione. Eppure forse attraverso queste crisi la Chiesa italiana sta cambiando: anche in meglio.
29/06/2018 Il tema del mese
Ascoltare il non praticante che è in noi
di Sergio Di Benedetto
Il cardinal Martini diceva che dentro di noi vivono un credente e un non credente, entrambi da ascoltare. Siamo uomini che vivono le contraddizioni delle nostre vite. È giusto, ogni tanto, volerci bene anche con le nostre fatiche.
30/06/2018 Il tema del mese
Quello che manca per fare comunione
di Diego Ruggiero
Ai sacerdoti serve più fiducia nei loro fedeli, ai laici più coraggio di assumersi responsabilità. A tutti servirebbero comunità che sappiano pregare ed essere accoglienti per davvero.
30/06/2018 Il tema del mese
La fede c'è, ma ha preso un virus
di Fabio Colagrande
Quello di cui abbiamo bisogno oggi - stretti fra il secolarismo individualista, l'economia che uccide da un lato e il funzionalismo clericale e gli stanchi liturgismi dall'altro - è un lungo e profondo momento di silenzio.
02/07/2018 Il tema del mese
Oltre la pillola
di La redazione di VinoNuovo
Cinquant'anni fa l'Humanae Vitae: quale bilancio?
04/07/2018 Il tema del mese
In coppia nel nome di "bio"
di Chiara Bertoglio
È un po' paradossale: mentre tutto il "naturale" conquista un numero sempre più alto di persone, la Chiesa cattolica sta prendendo in considerazione l'idea di modificare il proprio insegnamento sulle regolazione delle nascite.
09/07/2018 Il tema del mese
Ma era una pillola oppure un placebo?
di Roberto Beretta
E' in atto un tentativo di dimostrare la continuità tra Humanae vitae e Amoris laetitia facendo passare l'idea che la contraccezione non era poi così "proibita" dalla Chiesa... Ma è corretto?
07/07/2018 Il tema del mese
Mr. Billings al tempo delle convivenze
di Massimo Pavanello
Humanae Vitae è stata pensata in un contesto di contratto matrimoniale. Oggi invece viviamo in una cornice di rapporti di coppia molto più varia. La teologia deve tenerne conto.
11/07/2018 Il tema del mese
La prima responsabilità è della coppia
di Maria Teresa Pontara Pederiva
Già all'epoca la ricezione dell'enciclica venne ricondotta da interi episcopati e moltissimi preti come un tema eminentemente legato alla "coscienza" dei due partner. Oggi il "discernimento", fulcro dell'Amoris laetitia, rappresenta un passo avanti.
16/07/2018
Ma il problema è l'ancoraggio alla legge naturale
di Gilberto Borghi
Humanae Vitae dice la verità sul principio etico generale che presiede alla sessualità. Ma se la base teorica con cui lo si legge resta quella dichiarata, non riusciremo a salvare una sessualità umana e integrale
23/07/2018 Il tema del mese
La pillola di Wanda
di Ruth Lasseter
La contraccezione chimica non è un'alleata dell'amore coniugale e ancora meno una scelta salutare per le donne. La posizione della dottoressa Półtawska, polacca grande amica e confidente di Papa Wojtyla,
27/07/2018 Il tema del mese
Quando il "naturale" è poco "sostenibile"
di Pietro Buttiglione
La mia impressione personale è che ci sia stato un eccesso di normazione. Il problema è che quando si scende nei particolari, nel qui e adesso, diventa quasi impossibile fissare una legge di comportamento unica e generale.
31/07/2018 Il tema del mese
Tra norma e libertà
di Lucia Zecchini Matassoni
Humanae Vitae è un testo di grande portata profetica. Oggi la sfida più urgente è quella educativa: ricordare alle giovani generazioni che il cuore del messaggio è la bellezza della vita umana, vissuta e donata.
02/08/2018 Il tema del mese
Col "naturale" si fa meglio l'amore
di Gerard Migeon
C'è qualcosa di speciale e unico nella consapevolezza della fertilità e nella pianificazione familiare naturale che può portare a una relazione sessuale più appagante. Una ricerca Usa.
06/08/2018 Il tema del mese
Un amore da riscoprire
di Paola Springhetti
Il paragrafo più attuale dell'Humanae Vitae è il 7, quello in cui si parla delle caratteristiche dell'amore coniugale: pienamente umano, atto di volontà, una forma tutta personale di amicizia, basato sul dono, fedele. E anche fecondo. Il resto non è così essenziale.
03/09/2018 Il tema del mese
Pedofilia oltre lo scandalo
di La redazione di VinoNuovo
Quale bene (e come) può derivare al nostro modo di essere cristiani dallo scandalo della pedofilia?
04/09/2018 Il tema del mese
Imparare ad accettare anche il peccato
di Gilberto Borghi
Mai va cercato il peccato, sempre va compreso, ogni volta va amato, cioè assunto, sia che sia il nostro sia che sia degli altri. E infine va rimesso dentro al rapporto d'amore con Dio. Allora sarà Dio a insegnarci la strada per uscirne.
06/09/2018 Il tema del mese
Forse abbiamo un'idea troppo alta del prete
di Ghislain Lafont
Un anziano e saggio benedettino commenta la questione della pedofilia nel clero a partire dalla "Lettera al popolo di Dio". Riprendiamo la riflessione dal suo blog, tradotto dal sito www.settimananews.it
08/09/2018 Il tema del mese
Distinguere Vangelo e potere
di Cristina Bernardis
Vedere l'istituzione fallire ha fatto vacillare la mia religione, ma non la mia fede. Un parere dall'Irlanda, dove lo scandalo della pedofilia è più famoso.
12/09/2018 Il tema del mese
Che non finisca come Tangentopoli...
di Roberto Beretta
Fare dello "scandalo" oggetto di preghiera pubblica e/o dibattito aperto e riflessione comunitaria. Mettere il clericalismo a tema di una lettera pastorale, di un sinodo locale. Assumere la crisi e ribaltarla in occasione.
17/09/2018 Il tema del mese
Ai preti dobbiamo voler più bene
di Chiara Bertoglio
Il primo "antidoto" alle deviazioni, e soprattutto a quelle che fanno più male non solo a se stessi ma anche a degli innocenti e alla comunità ecclesiale, parte dalla riscoperta della grandezza del sacerdozio, della bellezza di questa vocazione.
26/09/2018 Il tema del mese
La preghiera dei fedeli che non c'è
di Maria Elisabetta Gandolfi
La crisi è così grave perché stavolta ci ha toccati dall'interno e viviamo il mistero di un male diffuso proprio in mezzo a noi. Eppure di fronte ad essa continuiamo a comportarci come se fosse meglio voltarsi dall'altra parte...
29/09/2018
Costruire comunità di fede
di Maria Teresa Pontara Pederiva
Per superare la solitudine dei preti e la perdita di significanza del loro ruolo è necessaria una forte assunzione di corresponsabilità da parte dei laici, all’insegna del comune sacerdozio battesimale
01/10/2018 Il tema del mese
Pedofilia: la nostra parte come laici
di Gabriele Cossovich
Imparare a pensare al sacerdote come pienamente uomo, perché nel nostro modo di pensare ai preti e soprattutto di relazionarci con loro spesso non è così e li trattiamo i preti come se fossero altro da noi. Cadute comprese.
02/10/2018 Il tema del mese
I migranti "rompono". Anche nella Chiesa
di La redazione di VinoNuovo
L'accoglienza degli immigrati divide i credenti in modo profondo. E' possibile conciliare appartenenza alla medesima comunità e opinioni tanto diverse su una questione così centrale per la fedeltà al Vangelo?
04/10/2018 Il tema del mese
Chi accoglie chi. E dove
di Chiara Bertoglio
È un po' sibillino il titolo di questo post. Ha però l'obiettivo di porre in luce un elemento cruciale: l'accoglienza apre uno spazio a tre dimensioni, fatto da un soggetto che accoglie, un soggetto che è accolto e un contesto dell'accoglienza stessa.
11/10/2018 Il tema del mese
Il minimo comune multiplo
di Gilberto Borghi
Qual è allora il minimo sotto il quale, sul tema degli immigrati, possiamo dire che non c'è più una fede sufficiente? Cinque punti "irrinunciabili"
08/10/2018 Il tema del mese
Questione di relazioni
di Giorgio Gatta
Non possiamo pensare che l'accoglienza dei migranti sia un nostro imperativo perché ce lo dice il Vangelo, se non passa attraverso una nostra conversione. In altre parole, non solo con la testa dobbiamo attrezzarci per accogliere, ma mettere anche in comunicazione il cuore (il sentimento) e la pancia (le nostre emozioni).
15/10/2018 Il tema del mese
Una povera Chiesa
di Roberto Beretta
Adesso una ricerca lo conferma: i non credenti sono meno spaventati e più propensi all'accoglienza dei migranti rispetto ai cattolici. Forse è tempo di farsi delle domande sul tipo di cristianesimo che esprimiamo. E ripartire da qui.
17/10/2018 Il tema del mese
Primo, smascherare le chiacchiere senza fondamento
di Maria Teresa Pontara Pederiva
Anche questo obiettivo, se andiamo a ben guardare, nonostante sembri molto banale e terra terra, fa parte della testimonianza cristiana di essere "cercatori di verità".
19/10/2018 Il tema del mese
Se la Chiesa dicesse: "Non abbiate paura"
di Paola Springhetti
Il Paese cattolico per eccellenza, l'Italia, è anche quello dove si ha meno fiducia nel futuro. E le nostre comunità devono scegliere: adeguarsi all'andazzo prevalente o scegliere di vivere la propria "differenza".
22/10/2018 Il tema del mese
Migranti? Parliamone. Pedofilia? No grazie
di Assunta Steccanella
Persino nelle comunità più "aperte", dove si pratica l'accoglienza e si stimola il dialogo, si fatica ad accettare di discutere degli abusi sessuali del clero. Eppure è un tema che colpisce nel profondo il corpo della Chiesa
31/10/2018 Il tema del mese
2019: la missione è finita?
di La redazione di VinoNuovo
Dal 1990 ad oggi il numero dei missionari italiani sul campo è calato di ben due terzi, da oltre 24.000 a circa 8.000 (compresi 3.000 volontari laici). E la loro età media arriva quasi a 70 anni...
06/11/2018 Il tema del mese
Andate! L'imperativo è categorico
di Roberto Beretta
La questione dei numeri è importante, anche preoccupante, ma non essenziale: qui si spiega perché, se anche ci fossero soltanto due preti in Italia, sarebbe bene che almeno uno andasse in missione.
09/11/2018 Il tema del mese
Conigli, pecore e delfini
di Gilberto Borghi
Quando ci chiediamo se e quale missione sia finita, implicitamente ci chiediamo anche se e quale fede sia morta. Ed eventualmente quale fede stia risorgendo, e quindi anche quale missione, che forse, proprio sotto i nostri occhi, oggi sta nascendo e non riusciamo a vederla.
12/11/2018 Il tema del mese
Martino: la missione sotto il mantello
di Maria Teresa Pontara Pederiva
Se l'Occidente abbandonerà la strada dell'individualismo e della chiusura, la missione in tutte le sue accezioni, anche quella "ad gentes" (visto che ormai le "gentes" le abbiamo in casa...), forse non potrà dirsi finita.
14/11/2018 Il tema del mese
Qualcosa c'è all’orizzonte: ma cosa?
di Sergio Di Benedetto
Possiamo rammaricarci, ma la "missione" intesa in senso novecentesco è finita. La spinta evangelizzatrice rimarrà, ma sarà ben diversa. A noi, come sempre, il compito di scrutare i segni dei tempi e chiederci: cosa lo Spirito sta dicendo alla sua Chiesa con questi cambiamenti radicali?
30/11/2018
Il mormorio della missione
di Giorgio Bernardelli
La missione non è finita non perché bisogna tenere piantata una bandierina in terre lontane, ma perché è anche attraverso questi fratelli che Dio ci sta parlando
01/12/2018 Il tema del mese
Metti qualcuno nel presepio
di La redazione di VinoNuovo
Una figura-simbolo. Un personaggio bisognoso di protezione... Se la Natività è incarnazione nell'oggi, immaginiamo di collocare nel presepio qualcuno (o qualcosa) che quest'anno potrebbe essere al posto giusto. E Buon Natale!
07/12/2018 Il tema del mese
Nel presepe cominciamo a metterci lui...
di Gilberto Borghi
Forse uno dei motivi per cui Gesù è sparito dal Natale è anche che noi cattolici, lo abbiamo cercato da tante altre parti, in cui lui non ha deciso di rivelarsi. Certo più comode, rassicuranti, certificate, o anche istituzionali, spersonalizzanti, disumane. Ma in esse Dio sembra essersi nascosto a noi.
10/12/2018 Il tema del mese
Facciamo un presepe vivente
di Marco Tarquinio
Quest'anno accanto alla grotta c'è un nuovo popolo di "scartati", che cerca riparo ai bordi delle città e dell'ordine costituito, ingrossando le file dei senza niente. Riprendiamo l'editoriale firmato qualche giorno fa dal direttore di "Avvenire": ci è sembrato particolarmente significativo anche per il nostro "Tema del mese"
15/12/2018 Il tema del mese
Abuso di mangiatoia
di Maurizio Crippa
Guai se il presepio (e la fede cristiana) finisce per diventare uno strumento nelle mani di chi la vuole utilizzare per altro: come un segnaposto, una marca di confine; meglio non farlo, allora. Un interessante articolo di Maurizio Crippa, ripreso da Il Foglio.
12/12/2018 Il tema del mese
Giocando a nascondino
di Assunta Steccanella
Vorrei mettere tutti i nostri bambini nel presepe vicino a Gesù, con l'augurio e la preghiera che crescano insieme. Sarà un'esperienza gioiosa, ogni tanto costerà fatica, ma se diventeranno amici fin da piccoli, Gesù non mancherà di farsi trovare.
17/12/2018 Il tema del mese
La vera politica del presepio
di Gabriele Cossovich
Un leghista, un grillino e un piddino bussarono alla capanna come i tre re magi. E quello che accadde dopo non lo raccontarono mai a nessuno: tanto meno ai loro elettori...
19/12/2018 Il tema del mese
Il presepe siamo noi
di Marco Pappalardo
Gesù è nato più di duemila anni fa a Betlemme, ma ieri come oggi si manifesta in chi ci circonda perché accada a tanti e a ciascuno di riconoscerlo in noi e negli altri.
20/12/2018 Il tema del mese
Un posto dove farsi compagnia
di Paola Springhetti
Di fianco alla grotta nel mio presepio c'è una panchina, di quelle che da sempre (nelle piazze, lungo i viali o nei parchi) accolgono le persone anziane, le mamme, e chi vuole riposarsi un po', compreso qualche homeless e qualche immigrato.
21/12/2018 Il tema del mese
Nostalgia della bontà
di Sergio Di Benedetto
Tra tutti i personaggi che mi piacerebbe porre in un presepe ideale, uno vorrei più di tutti: una signora gentile e silenziosa, che ha il nome di 'bontà'. Sarà una statuina semplice, che veglierà per tutti noi davanti al Bambino, per un vero 'buon Natale'.
22/12/2018 Il tema del mese
Il giorno che incontrai Gesù Bambino
di Gabriella Cecchetto
Il Natale del 1977 il reparto di Rianimazione non ha avuto bisogno di allestire il presepe. Il presepe era lì: Michela nel suo lettino. Lei attirava attorno a sé tutte quelle persone che, dopo averla vista e salutata, se ne andavano con uno sguardo diverso, toccate nel profondo.
24/12/2018 Il tema del mese
Nel presepio tutta l’umanità
di Maria Teresa Pontara Pederiva
Perché l’Emmanuele è nato a Betlemme per la salvezza di tutti gli uomini, sia per quelli che l’hanno accolto che per quelli che l’han respinto, persino quelli che l’hanno mandato a morte. E anche per me.
29/12/2018 Il tema del mese
La pecora nera
di Marco Pappalardo
Che c'entra una pecora nera in un presepe? Di solito sono bianche e di diverse dimensioni, poste un po' dovunque anche in posizioni improbabili, magari messe là per coprire uno spazio vuoto; questa pecora nera invece è proprio al centro della scena a pochi passi dalla grotta di Betlemme...
31/12/2018 Il tema del mese
Tutti i miei alunni intorno alla mangiatoia
di Maurizio Signorile
E allora basterà dire loro, sommessamente: "Per favore ragazzi, fate piano, c'è un bambino che dorme" e, incredibilmente, inaspettatamente, sentirò un silenzio vero, mai udito in una classe di liceo. Uno di quei silenzi che quasi stordisce e sorprende.
10/01/2019 Il tema del mese
La spada nella Grotta
di Roberto Beretta
Fin dalle origini francescane il presepio è un atto divisivo, di contestazione. E il problema non è tanto chi ci mettiamo (o non ci mettiamo) dentro, bensì come ci specchiamo dentro di esso.
02/02/2019 Il tema del mese
Per favore, non fateci la predica
di La redazione di Vino Nuovo
Oppure fatela, ma differente... Raccogliamo le impressioni, le critiche, i consigli, i desideri, le proposte dei cristiani laici di oggi davanti a uno dei momenti cruciali (e più discussi) del rapporto tra clero e fedeli.
04/02/2019 Il tema del mese
Cari preti, prendetevi un critico
di Claudia *
Se nessuno dice agli interessati quando sono banali, noiosi, fuori tema o saccenti oppure quanto al contrario sono coinvolgenti, credibili e interessanti da ascoltare, credo sia difficile che la situazioni migliori.
06/02/2019 Il tema del mese
Se non mi rendi migliore, perché mi parli?
di Gabriella Cecchetto
Così scrisse sant'Agostino. E la speranza di ogni predicatore dovrebbe essere quella di preparare il terreno e seminare un "seme buono" che poi con pazienza germogli, secondo i tempi di Dio e della vita.
08/02/2019 Il tema del mese
Datemi, per favore, un'emozione
di Gilberto Borghi
La cosa che mi disturba maggiormente nelle omelie è il senso di "distanza" enorme tra la vita di chi parla e quella di chi ascolta. Non si vede tanto nei contenuti, ma nello stile, nel non verbale, nel linguaggio.
11/02/2019 Il tema del mese
Cercando chi ha parole di vita
di Roberto Beretta
Resiste una quota parte di persone in cui le domande fondamentali premono al di là dei recinti dove la cultura consumista volentieri le confinerebbe. E quest'ansia di verità spinge tanti a muoversi per cercare qualcosa che abbia senso per la propria vita.
14/02/2019 Il tema del mese
Omelia, lezione di umanità
di Maria Teresa Pontara Pederiva
Le comunità apprezzano le parole di un prete “simpatico” che accompagni umilmente un tratto del cammino delle persone. Un “fratello”, non un maestro, perché uno solo è il Maestro (ed è la sua Parola che deve risuonare, non quella umana).
25/02/2019 Il tema del mese
Ex cathedra? Meglio Emmaus
di Sergio Di Benedetto
Di che cosa c'è bisogno nelle prediche per gli uomini d'oggi? Soltanto di un pastore che si fa accanto lungo la via, come accadde a Emmaus, e sappia leggere l'oggi attraverso la Parola di Dio.
01/03/2019 Il tema del mese
Quaresima: quale penitenza?
di La redazione di Vino Nuovo
Digiuno, astinenza, silenzio, sacrificio, mortificazione... Parole desuete, spesso anche in chiesa. Qualcuno dice che siano diventate sostanzialmente inutili, qualcun altro le interpreta in un senso così punitivo da renderle inaccettabili. Comunque sia, restano incise nel profondo del significato della Quaresima cristiana.
07/03/2019
Penitenza, non zavorra
di Marco Pappalardo
L'invito di un parroco: «Scegliete bene il digiuno da compiere in Quaresima, verificatelo nella Confessione ma siate anche "credenti leggeri" che mettono le ali alla comunità ecclesiale e non zavorre della tristezza per affondarla»
09/03/2019 Il tema del mese
La penitenza del semaforo
di Cristina Bernardis
Si può fare quaresima anche aspettando con pazienza che il rosso diventi verde... Perché la penitenza è una disciplina che ci imponiamo per far crescere l'amore.
12/03/2019 Il tema del mese
Liberi. Anche di rinunciare
di Chiara Bertoglio
Riuscire, qualche volta, a togliere qualcosa dai nostri piaceri quotidiani può aiutarci a vedere che la nostra felicità non dipende da loro, e che sono un aggiunta alla nostra gioia interiore, un modo per esprimerla, non una componente irrinunciabile della nostra vita.
14/03/2019 Il tema del mese
Un’opportunità in più verso l’essenziale
di Maria Teresa Pontara Pederiva
La Penitenza quaresimale? Un aiuto a stare “leggeri” perché non dobbiamo trascurare la dimensione corporale della nostra spiritualità. Per aggiustare il tiro, per riempire di Altro e “altri” gli spazi lasciati vuoti dalla nostra ingombrante presenza.
19/03/2019 Il tema del mese
Seguire il bene che attrae
di Gilberto Borghi
Mi sono trovato spesso ad assistere a catechesi e omelie in cui la crescita spirituale veniva presentata quasi sempre come una lotta tra una razionalità buona e un'istintività che fa "problema" per la fede o addirittura è "sede del peccato". Ma non è sempre così.
23/03/2019 Il tema del mese
A pane e acqua, ma insieme
di Roberto Beretta
In una parrocchia francese si fa così, e la comunità cresce: cosa infatti potrebbe unirci di più, come cristiani, della presa di coscienza del male che ci attraversa tutti e del tenerci per mano che ci rende un po' più saldi nel resistere, un po' meno soli?
01/05/2019 Il tema del mese
Far crescere i fiori d'arancio
di La redazione di Vino Nuovo
Maggio, mese (anche) dei matrimoni. Almeno secondo una certa tradizione. Ma oggi che ci si sposa sempre meno; oggi che semmai si convive; oggi che la stessa idea di "fidanzamento" è cambiata profondamente... Che cosa la nostra Chiesa propone agli innamorati e ai giovani sposi?
03/05/2019 Il tema del mese
Non c'è più il fidanzamento di una volta
di Guido Mocellin
Che cosa è successo nel giro di una generazione o poco più? Sembrano ormai la maggioranza, almeno nei contesti urbani, le coppie che arrivano alle nozze avendo già sperimentato la vita sotto lo stesso tetto e anche la paternità e maternità. Matrimoni senza fidanzamento; ma matrimoni.
06/05/2019 Il tema del mese
Formazione: dal "corso" al "percorso"
di Diego Ruggiero
Sarebbe utilissimo rivedere l'approccio ai giovani, tenendo presente che l' educazione all'affettività è un dato importantissimo del percorso di maturazione umana e spirituale dei pochi giovani che dopo gli anni del catechismo restano nell'ambiente ecclesiale.
16/05/2019 Il tema del mese
In Chiesa non si fa l'amore
di Gilberto Borghi
E' difficile negare che ancora oggi la Chiesa abbia un rapporto difficile con la sessualità. E temo che una delle cause più profonde della difficoltà di rendere efficaci le proposte di pastorale famigliare derivi proprio da questo difficile rapporto tra fede e sesso.
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it