Sergio Di Benedetto

06/10/2018
Dal Sinodo una prima parola chiave: ascolto
Sarebbe bello, già nelle piccole comunità sparse nel mondo, fare del Sinodo uno stile e dell'ascolto una prassi

Leggendo le dichiarazioni dei padri sinodali in questi primi giorni di Sinodo, emerge con forza una prima parola chiave e un primo tema, che è quello dell'ascolto. Esso si accosta ad altri argomenti affrontati, come quelli della liturgia, della sessualità, degli strumenti digitali, della lotta agli abusi sessuali, del ruolo delle ...

Continua»

Gli altri interventi
07/09/2018 L'Instrumentum Laboris/2
Accompagnare, perché Samuele ascolti ancora Dio
L'«Instrumentum Laboris» del Sinodo dei giovani mette bene in evidenza alcuni punti che rappresentano uno scarto rispetto alla modalità più nota di «direzione spirituale»
01/09/2018
Un Sinodo da annullare? No, da osare
Gesù disse «lasciate che i pargoli vengano a me, e non glielo impedite», e non disse «lasciate che i vescovi vengano a me». Con buona pace dell'arcivescovo di Philadelphia
26/08/2018 Nella letteratura
Silone, don Orione e la nostalgia delle «parole di vita eterna»
«Aveva il dono di rendersi coetaneo con chiunque parlasse» diceva lo scrittore ricordando il sacerdote ogi riconosciuto come un santo che da adolescente lo aveva accolto
24/08/2018
Il Magnificat di papa Luciani
"Tu sei grandissimo, Signore, io, di fronte a te, piccolissimo. Non mi vergogno di dirlo. E farò volentieri quello che mi chiedi. Tanto più che non chiedi per prendere, ma per dare, non chiedi a vantaggio tuo, ma nell'interesse mio"
15/08/2018 Nella letteratura
Maria, l'umiltà innalzata
Per noi, viandanti nell'oggi, la meta ci ricorda che è nel piccolo, nell'umile, nello sguardo dell'infanzia che si trova il riconoscimento di Dio, come annotava Bernanos
05/08/2018
40 anni senza Paolo VI e la grazia di amare il Papa
Nell'anniversario della sua morte proviamo a riascoltare le parole sincere e tenerissime con cui Montini si rivolse, a braccio, a un gruppo di fedeli di Anagni nel 1966
04/08/2018
Perché i giovani sono in cammino?
Dieci parole per accompagnare chi da mille strade a piedi in questi giorni cammina verso Roma per l'incontro con il Papa nell'anno del Sinodo
22/07/2018 Nella letteratura
La compassione del pastore e Giovannino Guareschi
Don Camillo di Guareschi: un sacerdote che, come Gesù nel Vangelo di oggi, è capace di provare compassione per le «pecore senza pastore».
13/07/2018
E se applicassimo il 'metodo Mentana' alle nostre comunità?
Il direttore del Tg di La7 ha lanciato l'idea di un giornale on line in cui i sessantenni lasciano spazio davvero ai giovani giornalisti. Un'idea che - mutatis mutandis - vale anche in ambito ecclesiale
06/07/2018
Oratorio estivo: prove del Sinodo che verrà
Cari ragazzi, a fine mese non restituire le chiavi delle nostre comunità. Tenetele, per favore. Tenetele, e sentitevi in diritto di usarle
29/06/2018
Il 'Credo di Paolo VI', un servizio alla verità
Fu un grande atto di servizio alla verità, non alla sincerità. Forse talvolta ci vergogniamo della verità della nostra fede e abbracciamo la sincerità al posto della verità
09/06/2018 L'intervista
Io e il discernimento
Marta, 25 anni: «Confrontarsi con persone che non la pensano come te è difficile all'inizio ma dopo può far nascere grandi amicizie legate all'essenziale»
20/05/2018 Nella letteratura
Pentecoste: ricominciare, di nuovo
«Saremo altri, e punto per punto riedificheremo il guasto che ora imputiamo a voi», scriveva Giorgio Caproni
09/05/2018
Il Requiem di Luzi per Aldo Moro
Quando il grande poeta fiorentino scrisse: «Muore ignominiosamente la repubblica. Ignominiosamente si azzuffano i suoi orfani, si sbranano ignominiosamente tra di loro i suoi sciacalli»
06/05/2018 Nella letteratura
«Dare la vita per i propri amici» al modo di Gesù, al modo di Primo Levi
Tra le tante pagine letterarie che trattano i rapporti tra amici c'è un bellissimo passo di Primo Levi in cui racconta la sua amicizia con Alberto nel campo di sterminio di Auschwitz.
25/04/2018
Il 25 aprile dei «ribelli per amore»
Oggi, in un momento in cui l'amore per la polis vede una profonda crisi, in cui l'Italia si dibatte tra speranze e tensioni, tra emigrazioni di giovani e lotte tra poveri, troviamo un momento per recitare la preghiera dei 'ribelli per amore', composta durante gli anni della guerra da Teresio Olivelli
15/04/2018 Nella letteratura
La tavola del Risorto e la tavola del Manzoni
Come i discepoli che provarono «una grande gioia», così la tavola dell'amicizia e dell'ospitalità, che si apre al povero, allo sfortunato, a chi è solo, come una necessaria componente (eucaristica) del pasto, dona «sollievo» alle pene di Lucia. È la pace del quotidiano, la serenità del gesto semplice
14/04/2018 L'intervista
«Io e gli adulti nel mio cammino di fede»
Quale accompagnamento sperimenta un giovane oggi nella Chiesa da parte di chi ha qualche anno più di lui? La testimonianza di Alessio
01/04/2018 Nella letteratura
Pasqua è un Regno di comunione
L’annuncio della gioia di Pasqua acquista valore solo è fondato sulla relazione e sulla comunione, come intuisce anche uno scrittore non credente come Emmanuel Carrère.
25/03/2018 Nella letteratura
La soglia dell’eccesso
Entrare nella Settimana Santa rileggendo la Passione con le lenti dello spreco, guidati da alcuni versi tratti dal “Miguel Mañara” dello scrittore lituano Oscar Milosz.
17/03/2018 Nella letteratura
Cadere, morire, dimenticarsi di sé: i verbi di Dio
Fatichiamo a rispondere a un Dio che si annienta per toccarci. Lo aveva ben capito Giovanni Testori, in versi taglienti e limpidi, e in parole che scarnificano, come sempre
10/03/2018
Dare il timone ai giovani: in Francia succede
La responsabilità dei 1500 giovani transalpini che andranno alla Gmg di Panama è stata affidata a una ragazza di 24 anni. E in Italia?
04/03/2018 Nella letteratura
Essere liberi, della libertà di Gesù
Il Vangelo di oggi distilla l'invito alla vera libertà: la Parola, se realmente accettata, è sempre uno sprone alla libertà. Come scriveva Mario Rigoni Stern
21/02/2018
Ripensare tutto per conservare l'essenziale
Per don Giuliano Zanchi oggi «accendere la luce» nella Chiesa significa «amare il proprio tempo come si abita la propria casa per restare sulle tracce della vera speranza»
02/02/2018
La Chiesa, noi e gli altri
Andrea 18 anni: «Solo se riuscirà a far capire che lo stile di vita del Vangelo conduce alla felicità la Chiesa potrà fare breccia tra i giovani»
27/01/2018 L'intervista
Fuori dal recinto
Quale senso potrebbe avere per la Chiesa una maggiore presenza nei luoghi laici di aggregazione giovanile (piazze, pub, discoteche...)? E secondo quali modalità? Le risposte di due giovani educatori
20/01/2018
Cari ragazzi, prendetevi il Sinodo
Il Sinodo è un’occasione; è la vostra occasione, anche per scardinare schemi e siti, questionari e tabelle. Siate come l’amico importuno: e la Chiesa vi aprirà
01/01/2018 Nella poesia
Maria, genera ancora il Signore della vita
Sono passati più di cinquant’anni da quando Turoldo scrisse questa preghiera ma nel giorno che celebra anche la giornata mondiale della pace, non c’è ancora continente che non gridi il dolore dei popoli in guerra, in sofferenza, in umiliazione.
24/12/2017 Nella poesia
A Natale, Dio, ti voglio vicino
Turoldo dà voce a ogni uomo che sente il baratro della fatica, della povertà e dell’infelicità. Abbiamo un Bambino «mendicante d’amore» a cui non possiamo che rivolgere la più semplice delle preghiere: «Ti voglio vicino, mio Bene».
17/12/2017 Nella poesia
Chi sei Dio, se sei?
La lacerante e inquieta domanda rivolta a Giovanni il Battista, con cui David Maria Turoldo ingaggiava battaglia quotidiana, fatta di ribellioni e di fede.
10/12/2017 Nella poesia
Prepararsi all'incontro che «placa tutte le attese»
I versi che Turoldo scrive ne «La sublime allegoria» sembrano scritti per il Battista. In realtà sono stesi per ogni uomo che attende, e che spera non tanto una sedia al banchetto, ma una parola
08/12/2017 Nella poesia
Un «fiat» per ri-creare la vita
È bello l'invito di Turoldo alla Chiesa affinchè ripeta ogni giorno la disponibilità di Maria: è la strada della vera obbedienza, che lascia spazio e tempo a Dio, facendo fare un passo indietro all'uomo
03/12/2017 Nella poesia
Veglia e profezia: all'appuntamento con padre Turoldo
Proviamo a vegliare con lui, in questo Avvento, a 25 anni dalla sua morte. Facciamoci accompagnare all'incontro dal frate poeta, nel ritmo delle domeniche che ci portano al Natale.
25/11/2017
Le scelte secondo Sara
«Tendo sempre ad analizzare tutte le possibili conseguente, positive e negative, finendo con il timore di poter sbagliare. In realtà l'opzione più corretta sarebbe quella di osare»
11/11/2017
I giovani e le scelte piccole, grandi e definitive.
Nel nostro cammino di avvicinamento al Sinodo abbiamo chiesto a Chiara, psicologa ed educatrice ventiseienne, di rispondere ad alcune domande sul tema delle prossime settimane: le scelte che ritmano e danno peso alla vita.
02/11/2017
«Audaci e creativi»: un piccolo vademecum della speranza
Nel loro nuovo libro Gilberto Borghi e Chiara Gatti 34 esperienze pastorali che raccontano come, nonostante tutto, c'è qualcosa che si muove nella pastorale in questa nostra Chiesa italiana
08/10/2017 Nella letteratura
L'eccesso del gratuito
Nella parabola del padrone e dei vignaioli omicidi Dio spiazza, disorienta e ribalta le attese seguendo la categoria dell'eccesso. La stessa che Wisława Szymborska canta in una sua bellissima poesia
26/09/2017
Quali prospettive per la cultura cattolica?
Usciti da una libreria, un teatro, una mostra verrebbe da chiedersi: che fine ha fatto, nella contemporaneità, la carità intellettuale e la cultura che da essa traeva nutrimento?
09/09/2017 Nella letteratura
In mezzo c'è il Cristo
«Dove due o tre...». È un mettere il cuore accanto alla sorte del fratello. Come fece Ungaretti con un epigrafe per un migrante suicida, amico senza più radici, senza più canto
30/08/2017
Un educatore in ogni parrocchia
Oggi andrebbe fortemente incentivata la presenza, in ogni oratorio, dell'educatore laico: un uomo o una donna, maturi umanamente e nella fede, con una formazione specifica in campo educativo e cristiano, responsabili delle molteplici attività che avvengono nel settore giovanile
05/08/2017 Nella letteratura
Non svilire la nostra scintilla divina
La Trasfigurazione può essere un utile momento di sosta nel ripensare alla nostra dignità. Forse il tempo della vacanza è il tempo giusto per questa memoria aiutati dalle parole del poeta greco Konstantinos Kavafis
27/07/2017
Terremoto: tra il grano della solidarietà e la zizzania della politica
Le storie di solidarietà dopo il terremoto in centro Italia raccontano davvero l’Italia migliore. Ma c'è anche la zizzania...
18/07/2017
Cari educatori… e ora?
Non corriamo il rischio di dare l’impressione che gli adolescenti ci «servono» solo in estate. Ci «servono» sempre, perché sanno «servire» con generosità, se trovano motivazioni, relazioni sincere, rispetto e fiducia
01/07/2017 L'intervista doppia
I giovani e il desiderio
Andrea, studente appena maturato, e Stefano, giovane insegnante di lingue, nella nostra intervista doppia sul secondo tema in preparazione al Sinodo dei giovani.
18/06/2017 Nella letteratura
Pane e vino per «vivere come Lui»
Nella festa del Corpus Domini una pagina di Ignazio Silone, che ricorda il sacrificio di un figlio, l'amore di un padre e una comunità che nasce
14/06/2017
Cari adolescenti, semplicemente grazie
In queste settimane estive in parrocchia accade che migliaia di ragazzi trascorrano le loro giornate, dal mattino alla sera, prendendosi cura dei bambini, con gioia ed esuberanza. Non tutto andrà liscio, non tutti saranno all'altezza. Ma ci sono. E hanno «sete di fare» dentro le nostre comunità
04/06/2017 Nella letteratura
Il vento gagliardo dello Spirito
Vento, immagine di ciò che è forte, libero, imprevisto: nessuno controlla il vento. Così è lo Spirito: vigoroso, imprevedibile e sorprendente. Così è anche il vento dell’omonima poesia giovanile di Attilio Bertolucci.
25/04/2017
I cristiani, i giovani e la cittadinanza attiva
La formazione alla gratuità e al servizio è un lievito quanto mai necessario in questa Italia e questa Europa. Quali passi per raccogliere davvero questa sfida?
16/04/2017 Nella letteratura
L'"immensa" mattina di Pasqua
Che sia una Pasqua in cui, in un mattino di cominciamento, l’immenso possa illuminare ogni singolo uomo, come nella famosa poesia di Ungaretti.
Sergio Di Benedetto
Sergio Di Benedetto, classe 1983, insegnante di Lettere, è ora assistente di Letteratura Italiana all'Università della Svizzera Italiana di Lugano. Da anni collaboratore in realtà ecclesiali e scolastiche, scrive drammaturgie di carattere sacro e civile per una compagnia di attori professionisti, la Compagnia Exire. Ha coordinato diversi laboratori teatrali con adolescenti, per aiutare i ragazzi a crescere attraverso il teatro.

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it