Sergio Di Benedetto

06/01/2020
Fare ritorno all'ordinario
Secondo il Vangelo, i Magi non fanno che una sosta davanti al Bambino, per poi ritornare al loro ordinario. Così faremo anche noi, cercando di vivere il nostro quotidiano per 'un'altra strada', senza perderci d'animo, come canta una bella poesia di Wisława Szymborska.

C'è, in ogni episodio di Vangelo che ha il carattere della straordinarietà, un invito finale all'ordinario, perché è lì, nel quotidiano fluire dei giorni, che dobbiamo mettere a dimora il seme della nostra fede, è lì che dobbiamo misurare quanto la nostra vita sia stata incisa dal Vangelo. Non c'è via di fuga: il cristianesimo non ...

Continua»

Gli altri interventi
01/01/2020
Che Dio benedica noi, i nostri compagni di viaggio e il nostro tempo che ricomincia
All'inizio di un nuovo anno e di un nuovo decennio, abbiamo bisogno della benedizione di Dio, come accadde a frate Leone, che in un momento di fatica chiese una benedizione a Francesco.
25/12/2019
Buon Natale a te, uomo di questo tempo: che la Parola possa compiersi, oggi.
Buon Natale a te, perché è qui, nel tuo luogo, nel tuo tempo, nella tua vita che la parola può compiersi. Oggi, non domani, non ieri.
22/12/2019
La via di Giuseppe: non dare spazio al risentimento
Giuseppe ci dice che disinnescare i conflitti, non alimentare rabbia e frustrazione sono vie per incontrare il Dio-con-noi, come accade anche a Jack, personaggio di un celebre romanzo di Ken Follet.
15/12/2019
Vivendo, dare fiducia all’inatteso.
Dare fiducia alla vita, scrutare la realtà che scorre e supera le nostre aspettative: è l'invito del Vangelo di oggi, che risuona accanto a una poesia di Rainer Maria Rilke.
11/12/2019
Amare è...
Cos'è l'amore, che caratteristiche ha, che cosa comporta? Domande antichissime, a cui cerca di rispondere Marc Vaillot nel libretto "Amare è... Piccolo libro del vero amore".
08/12/2019
L’Immacolata, fedele a ciò che era
Cosa dice oggi a noi, uomini del ventunesimo secolo, la festa dell'Immacolata? Ci aiuta nel rispondere una poesia di Franco Arminio.
01/12/2019
Cucire con pazienza per vivere l'attesa
Forse il nostro compito è quello di provare a cucire e ricucire con pazienza, lasciando lo strappo allo Spirito, secondo il Vangelo di oggi, messo in dialogo con un testo della poetessa Antonella Anedda.
27/11/2019
Ruini: più Machiavelli che Manzoni (con un nota bene e senza mea culpa)
L'ultima intervista del Cardinal Ruini conferma la sua vicinanza al Machiavelli, quando, invece, ci sarebbe bisogno di un atteggiamento alla Manzoni.
17/11/2019
La Parola vera non è la nostra
C'è bisogno di tornare a custodire la parola, per farla volare alta, verticale, senza dimenticare l'uomo. Come ci ricorda una poesia di Mario Luzi.
13/11/2019
Joker: la cultura dello scarto genera mostri
Il fim 'Joker' di cui tanto si è parlato ha un messaggio chiaro: quando la società mette a margine il debole, il fragile, il malato nascono rabbia e violenza, come può accadere anche nel mondo di oggi.
01/11/2019
Beatitudini: qui sono tutte le attese degli uomini
Forse la santità è semplicemente camminare sentendosi presi per mano da Dio, come cantava padre David Maria Turoldo...
20/10/2019
Ma io avrò fede fino alla fine?
La domanda "Il Figlio dell'uomo, quando verrà, troverà ancora la fede sulla terra" può avere una declinazione personale: "Il Figlio dell'uomo, alla fine della mia vita, troverà la fede in me"? Coltiviamo la speranza di custodire la fede fino alla fine, come la 'sciarpa rossa' di una poesia di Yves Bonnefoy...
09/10/2019
La Messa del silenzio: il punto di vista dei preti
Alcuni sacerdoti ci mandano le loro considerazioni sulla 'Messa del silenzio', tra esigenza di preghiera, bisogni della comunità e armonia liturgica.
29/09/2019
Pensare ai poveri già qui e ora
Pensare ai poveri prima di assicurare loro il Paradiso: è il monito del Vangelo di oggi, ripreso da una bella poesia di Giorgio Orelli dedicata a Leonardo Boff
17/09/2019
La Messa del silenzio
Non so bene quali radici abbia il proliferare della parola umana nella liturgia, che forse c'è sempre stato, ma proprio per il mutato contesto in cui viviamo oggi risulta essere più pesante, meno sopportabile, meno interessante.
03/09/2019
Riaprire le porte delle chiese
In un tempo in cui i sacerdoti vanno diminuendo e in cui da decenni si parla di «corresponsabilità» dei laici, quale passaggio simbolico ma reale sarebbe distribuire le chiavi della chiesa a un numero maggiore di fedeli?
15/08/2019 Nella letteratura
L’Assunta: luce che chiama a vincere il dolore
Sappiamo che il dolore c'è, che esiste, che pervicacemente rimane nelle vite degli uomini. Ma oggi, nel centro dell'estate, concediamoci la speranza che ci fa dire con Umberto Saba: «tutto si muove lietamente, come / tutto fosse di esistere felice».
07/08/2019
Difendere la parola
Noi uomini del XXI secolo possiamo rassegnarci a questa superficialità imperante, a questa fuga dalla complessità, a questo fastidio dell'argomentare?
04/08/2019 Nella letteratura
Elogio dell'incompiutezza
Di fronte al ricco che si sente onnipotente, che crede di aver raggiunto la sazietà della vita, rimane più umano l'atteggiamento di chi non riesce a portare a termine i compiti prefissati raccontato da Primo Levi
21/07/2019 Nella letteratura
La cura delle relazioni e il commissario Montalbano
Riflettendo sul brano del Vangelo di Luca, in questi giorni in cui molto si è parlato della scomparsa di Andrea Camilleri, mi è venuto in mente una pagina de Il cane di Terracotta
23/06/2019 Nella letteratura
Nel Regno di Dio vige l'economia del dono
La dinamica eucaristica è un puro dono di Gesù, che chiama l'uomo stesso a responsabilità. È un motivo che ritrovo in una poesia di Elena Bono
16/06/2019 Nella letteratura
L'ostinata cura della Trinità divina
Il nostro Dio, Padre, Figlio e Spirito, è un Dio fedele e ostinato. Come il contadino di Contovello, raccontato in una sua poesia da Umberto Saba
11/06/2019
L'estate del Grest dopo il Sinodo dei giovani
In questa esperienza estiva privilegiata di incontro con i giovani sapremo fare tesoro di quanto la Chiesa ha vissuto in due anni abbondanti di percorso sinodale?
09/06/2019 Nella letteratura
L'amore consiste nell'essere reciprocamente necessari
La Pentecoste con le parole di Italo Calvino: «E pensò: ecco, questo modo d'essere è l'amore. E poi: l'umano arriva dove arriva l'amore; non ha confini se non quelli che gli diamo»
15/05/2019
Rimessi in viaggio. Immagini da una Chiesa che verrà
Riflessioni poste come premessa per cercare di raccogliere le idee in vista di qualche reale passo in avanti nel nuovo libro di don Giuliano Zanchi
07/05/2019
Viterbo, Manduria e la società degli adulti evaporati
Da due casi sconcertanti di violenza proposti dalla cronaca in questi giorni alcune riflessioni sull'educare oggi
05/05/2019 Nella letteratura
Dio vuole benedire il nostro quotidiano
Forse siamo tentati, talvolta, di rinchiuderci nel nostro quotidiano, di tornare all'inizio, di sperimentare il limite della mancata creazione della creta. Ma lì può entrare il Risorto
21/04/2019 Nella letteratura
La Pasqua della vita è rimettersi a correre
«Se non altro, fino alla fine non ha camminato» vorrebbe come epitaffio Murakami. Una descrizione che vale anche per la fede nata dal sepolcro vuoto di Gesù
14/04/2019 Nella letteratura
In questa settimana abitiamo il silenzio
Proviamo a dare spazio al silenzio, perché di silenzio abbiamo bisogno, come scriveva Alda Merini in un suo testo che è un invito, un'ammissione e un desiderio
07/04/2019 Nella letteratura
L'adultera perdonata e la ripresa del cammino
Mi piace pensare che Gesù scriva sulla sabbia perché il male che facciamo, se incontra il suo sguardo, è redento e non resiste al soffio del vento. Come ci suggerisce una poesia di Fabio Pusterla
05/04/2019
La Via Crucis nella letteratura
Questa settimana proviamo a percorrere lasciandoci guidare dalle parole degli scrittori e dei poeti il cammino di Gesù lungo il Calvario
31/03/2019 Nella letteratura
La sproporzione per uomini di misura
Il primo passo, forse, sarebbe riconoscere che il perdono costa e che noi, da soli, umanamente, non riusciamo a usarlo in modo totale. È la bellissima lezione che Primo Levi offre in «Vanadio»
24/03/2019 Nella letteratura
Il fico radicato in cielo e la punizione del bene puro
La parabola di Gesù e le parole di Simone Weil sull'idea del castigo: «Non sappiamo più che esso consiste nel fornire del bene. Per noi si limita a infliggere del male»
17/03/2019 Nella letteratura
Pietro e l'eterna tentazione di fuggire la storia
La nostalgia della montagna richiama, eppure c'è una vita da condurre nella storia, non fuori di essa. Come scriveva nella sua poesia «Risveglio» Pierluigi Cappello
10/03/2019
La tentazione che Dio non sia amore
Tra tutte le tentazioni, credo che la peggiore per chi ha fede sia quella dell'indifferenza di Dio. È il dramma che Ferruccio Parazzoli fa vivere al cardinale protagonista di «Missa Solemnis»
17/02/2019 Nella letteratura
Beatitudine è saper dire dei «no» al mondo
Cosa sono le beatitudini se non la rinuncia a essere ragionevoli, cioè a voler misurare tutto con il metro della ragione autoconservatrice e autoassolutoria? Come faceva Bartleby
03/02/2019 Nella letteratura
Un dio quieto «che fa tornare i conti»
Sappiamo quanto corriamo il rischio di diventare piccoli borghesi della fede, che annacquano, addomesticano, narcotizzano, giustificano se stessi, come gli abitanti di Nazareth
29/01/2019
La predica della domenica e il Dio del Vangelo
Perché fatichiamo così tanto ad essere umani e ad accettare l'umano che è negli altri, e quindi che è in noi?
20/01/2019 Nella letteratura
Se il nostro Dio non conosce «la sera del dì di festa»
Al contrario della promessa che tratteggia Leopardi a Cana di Galilea noi vediamo all'opera un Dio che prolunga la festa oltre i limiti, che condivide il vino oltre la sua fine
06/01/2019 Nella letteratura
Epifania, celebrazione del dono
C'è un gesto che emerge nel racconto del viaggio dei Magi e del loro arrivo presso il Bambino Gesù. Lo stesso che Borges celebra nella sua «Poesia dei doni»
25/12/2018 Nella letteratura
Di che colore è il nostro Natale?
Nasce il Cristo, e il suo Natale può essere bianco. Ma può anche essere rosso, che è il colore sia del sangue, sia dell'amore. Ne aveva coscienza il poeta svizzero Giorgio Orelli
08/12/2018 Nella letteratura
L'arpa dell'Immacolata, il Regno e i martiri d'Algeria
La solennità di oggi si intreccia alla beatificazione dei 19 martiri dell'Algeria. Per questa rileggiamo una poesia dedicata all'Immacolata che il rumeno Ioan Ploscaru (1911-1998), vescovo di Lugoj, compose durante tredici anni di prigionia
05/12/2018
Cronaca e storia per una generazione senza passato
Una generazione smarrita, che ignorando anche i fatti gravi di cronaca in ambito sociale, si offre in balia delle Sirene del consumismo, come può trovare alberi maestri a cui legarsi?
24/11/2018
Il grano, la zizzania e la mensa delle suore
Nella Varese del 2018, l'incarnazione della parabola.E mi torna alla mente una frase di Ferruccio Parazzoli: «Non sorprenderti dei miracoli, sia di quelli che avvengono, sia di quelli che non avvengono»
18/11/2018 Nella letteratura
Un giorno Cristo tornerà, con forza ma anche con dolcezza
Andare incontro a Cristo, compimento della storia, con la dolce speranza che ci donano i versi della poetessa Margherita Guidacci, che canta un'intimità cercata e ritrovata
28/10/2018 Nella letteratura
Volere la luce o preferire la nebbia?
Il Vangelo di oggi ci invita a chiedere occhi nuovi per vedere la luce. Ma noi sappiamo osare come Bartimeo, o preferiamo abbassare lo sguardo nella nebbia, come cantava Pascoli in una sua celebre poesia?
06/10/2018
Dal Sinodo una prima parola chiave: ascolto
Sarebbe bello, già nelle piccole comunità sparse nel mondo, fare del Sinodo uno stile e dell'ascolto una prassi
07/09/2018 L'Instrumentum Laboris/2
Accompagnare, perché Samuele ascolti ancora Dio
L'«Instrumentum Laboris» del Sinodo dei giovani mette bene in evidenza alcuni punti che rappresentano uno scarto rispetto alla modalità più nota di «direzione spirituale»
01/09/2018
Un Sinodo da annullare? No, da osare
Gesù disse «lasciate che i pargoli vengano a me, e non glielo impedite», e non disse «lasciate che i vescovi vengano a me». Con buona pace dell'arcivescovo di Philadelphia
Sergio Di Benedetto
Sergio Di Benedetto, classe 1983, dottore di ricerca in Letteratura Italiana all'Università della Svizzera Italiana di Lugano, è insegnante di lettere e ricercatore in materie letterarie. Da anni collaboratore in realtà ecclesiali e scolastiche, scrive drammaturgie di carattere sacro e civile per una compagnia di attori professionisti, la Compagnia Exire. Ha coordinato diversi laboratori teatrali con adolescenti, per aiutare i ragazzi a crescere attraverso il teatro.
leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it