Francesca Lozito

28/04/2018
Alfie e quanto dobbiamo pretendere ora
Fa male e ormai non fa nemmeno più rabbia l'abdicazione della medicina palliativa che dovrebbe far sentire questi bambini e i loro genitori curati perché protetti e accompagnati fino alla fine naturale della loro strada. E invece - per ragioni essenzialmente economiche - lascia un vuoto riempito solo dalle controversie legali

Gli inglesi devono prima scontrarsi con le loro contraddizioni per guardarle in faccia e fare un passo indietro. Per dire «abbiamo sbagliato». Forse è quanto sta succedendo in queste ore che, se il buon senso e la delicatezza vorrebbero fossero di silenzio, forse possono spingerci invece, ora che Alfie Evans è morto, a fare qualche riflessione.

Tre ...

Continua»

Gli altri interventi
24/03/2018
Irlanda, il muro che Francesco non può non passare
C'è delusione al Nord per l'annuncio di una visita solo a Dublino. Una tappa a Belfast oggi non sarebbe impossibile e direbbe molto non solo all'Irlanda
29/06/2017
Tu sei importante fino alla fine, Charlie
Se non cominciamo a capire che la crisi di un sistema sanitario si riverbera sui più fragili faremo molta fatica a districarci in quanto ci succederà attorno
02/11/2014
La pastorale dei tempi di crisi
Il continuo grido al complotto è uno dei segni dei tempi di oggi. Che pone domande sulla misericordia e sulla correzione fraterna
12/05/2014
«Tu non puoi capire»
Sulle parole rabbiose contro un ministro «che non ha figli». E su una dignità silenziosa nel dolore che dobbiamo aiutare a ritrovare
10/02/2014
I malati veri e i Braccialetti rossi
Ho immaginato che al posto mio davanti alla televisione ci fosse una ragazzina malata di cancro
24/01/2014
Accanto a chi ha creduto al pifferaio magico
Siamo stati tra i primi a parlarne qui, avendo capito bene che cosa stava succedendo. Ma adesso come uscire davvero dalla vicenda Stamina?
06/11/2013
I «grumi di materia» della signora Ravera
Sulle parole allucinanti sul cimitero dei bambini non nati. E sul rispetto di tutte le donne che dovrebbe essere la forma più alta di femminismo
14/10/2013
«Pregare il mio Dio» per lui
Se ne va una persona che per me è stata un testimone credibile, pur essendo allergico a santi e cose di chiesa. E io lo accompagno così
16/09/2013
Le parole del Papa e i fatti nostri
«Dov'è il tuo fratello?». Io ce l'ho davanti agli occhi in una foto che mi è arrivata sul cellulare...
29/08/2013
Un anno senza Martini
In questi anni a Milano ho imparato che spesso vale un principio: chi meno ne parla del cardinale può essere che sia proprio chi gli è stato davvero vicino
07/08/2013
Perché non mi piace il tormentone cattolici e Berlusconi
Dopo anni di martellamento sulla presenza dei cattolici in politica credo sia venuto il momento di dirci sul serio che cosa vogliamo per questo Paese
24/07/2013
Scusate se insisto ancora
Sulla strumentalizzazione del dolore dei bambini nel caso Stamina che in queste ore sta raggiungendo livelli di violenza inaudita
24/06/2013
La differenza
Perché nella tempesta di una malattia scegliere di affidare le proprie speranze al metodo Stamina o a un pellegrinaggio non è la stessa cosa
12/06/2013
Ma alla fine, perché lo fai?
Viene da chiederselo quando in parrocchia dilaga la lamentela. Bipartisan, perché non risparmia nessuno, ma anche così lontana dal Vangelo
04/06/2013
Quelle porte aperte all'umanità sofferente
Una volta don T. mi ha fatto vedere un album fotografico: «Guardali, Francesca, loro sono la mia forza»
29/05/2013
La retorica della testimonianza
Su don Gallo, don Puglisi e certi meccanismi molto più interni alla società dello spettacolo di quanto vogliamo pensare
20/05/2013
Sui toni violenti intorno a «Stamina»
Di fronte alle strumentalizzazioni del dolore dobbiamo avere il coraggio di gridare che è la verità a rendere liberi. Anche nella malattia
09/05/2013
«Caro don, le foto di mio figlio no»
Le immagini dei ragazzi dell'oratorio sui social network: è giusto oppure no pubblicarle? E non è anche questa una scelta educativa?
03/05/2013
Se il Boss ha qualcosa da dire
Ascoltando Springsteen ho capito che le vite vere sono quelle «sul crinale». Capaci di prendersi le proprie responsabilità e pagarne le conseguenze
28/03/2013
Quella carezza per noi ultimi
«L'uomo vestito di bianco, voi non lo capite ancora, ma vi sta facendo un invito. Vi sta dando una opportunità. Sta a voi coglierla»
16/03/2013
Benedetto chiunque tu sia, piccolino
Sulla foto del bambino malato di Aids in carrozzina a cui il futuro Papa «venuto dalla fine del mondo» lava i piedi
15/02/2013
La libertà di lasciarsi stupire
Buon silenzio papa Benedetto e speriamo che la tua scelta di passare gli ultimi anni della tua vita a pregare ispiri anche noi a tacere qualche volta
08/01/2013
Quindici anni senza Luca
Alla Casa dei risvegli di Bologna i suoi Amici hanno trasformato il dolore in vita. Senza chiedersi se era possibile: lo hanno fatto e basta
22/12/2012
Natale da baraccati
Il soffitto della nostra chiesa crolla. Quale migliore occasione per «accamparsi», per respirare quel senso di precarietà che ci darebbe occasione di unirci?
13/11/2012
Prima che sia troppo tardi
Sui malati di Sla che - 200 milioni ripristinati dal governo oppure no - non vanno lasciati soli. Non possiamo parlarne soltanto: dobbiamo esserci
25/09/2012
Parrocchia, non «cosa nostra»
Sarebbe bello se potessimo portarci in giro il sagrato, spostandolo più a nord o a sud a seconda dei momenti. Si farebbero scoperte interessanti
10/09/2012
Quei lumini accesi davanti a Martini
Qualche riflessione sui segni così tangibili che nei giorni scorsi anche il popolo del cardinale della Parola cercava rendendogli omaggio in Duomo
10/07/2012
Un suicida in parrocchia
Lettera immaginaria di un cinquantenne che ha perso il lavoro e scrive alla propria comunità cristiana dopo aver deciso di togliersi la vita
07/06/2012
Sul predicatore che seduce
Se ci si espone si devono mettere in conto le critiche, ma anche le adulazioni. E il pericolo è trasformarsi in un personaggio da marketing del sacro
29/05/2012
Quando il corvo gracchia in parrocchia
Retorica un po' sempliciotta quella che vorrebbe una netta distinzione tra un vertice del Vaticano dove si annidano i "cattivi" e una base, le comunità cristiane, dove sono tutti bravi buoni santi...
17/05/2012
«Ci aggiorniamo per il briefing»
«La Chiesa non è un'azienda» dice il mio arcivescovo. E invece troppo spesso se ne replicano gli stilemi. Con tutte le conseguenze del caso.
09/05/2012
Ridere per la Chiesa
«Voglio fare la versione 2.0 di Lazzati». «Viva da laica cristiana nel mondo e non tema il confronto con la cultura. Al resto ci sta già pensando lo Spirito santo»
02/05/2012
I single tra silenzi e immaturità
Spesso sono i single per primi a desiderare di sparire: in parrocchia s’impegnano, fanno, fanno, fanno, come per una forma di narcosi o di espiazione di una mancanza. Cosa pensano e cosa sentono, nessuno lo ha mai chiesto loro, e per primi si guardano bene dal dirlo.
24/04/2012
Il pacchetto di voti del parroco
Don Vincenzo era giovane ma mica fesso e richieste del genere mica ne aveva ricevute poche. Così decise che ne avrebbe parlato domenica alla fine della Messa
03/04/2012
Settimana Santa col cuore ferito
«Rivolgendomi alla Croce che sta lì non riesco a dire altro che: "accoglimi, almeno tu, così come sono. Perché io non riesco a sentirmi accolta"»
26/03/2012
La Quaresima della vedova
«Non mi interessa sapere morte e miracoli della mia gente. La curiosità morbosa e troppo spesso fine a sé stessa la lascio ad altri. Io prego per loro»
19/03/2012
Il giovane modello
«Il mondo non è fatto solo di persone di cui prenderti cura. Ma anche di tante altre che magari vorrebbero prendersi cura di te»
01/03/2012
Come sarà la Chiesa di domani?
«Non come quella di ora, sta morendo tutto», disse categorica Alessandra a don Giuseppe. Ma forse la vera risposta stava nel coraggio di guardare oltre le proprie mura
08/02/2012 Verso la Giornata del malato
Milano vista dall'hospice
«Il cancro ti ferisce il corpo ma non l'anima» c'era scritto sulla quarta di copertina del libro arrivato in redazione. «Balle» penso e lo butto nel cestino.
21/01/2012
E se succede che il prete sbaglia?
Le comunità non sono preparate ad accogliere le difficoltà che spesso - ultimamente troppo spesso - colgono soprattutto i preti più giovani e con meno esperienza
13/01/2012
L'evangelizzazione dal buco della serratura
Sui rischi di trasformare anche da un punto di vista pastorale i social network in un secondo mondo parallelo rispetto a quello reale
03/01/2012
Sulla chiesa chiusa «per crisi»
In giorni di magra di notizie fa parlare il parroco di Fontanelle di Treviso che per risparmiare sul riscaldamento chiude fino a Pasqua una delle due chiese del paese
19/12/2011
Proposte solide o certezze granitiche?
Mi sono innamorata del Centro Stoà. Perché dimostra che coi giovani si può fare qualcosa di diverso, senza finire per adeguarsi a ciò che trovano già altrove
25/11/2011
I mercatini nel Tempio
Ma che stile di accoglienza proponiamo se invitiamo la gente sul sagrato della Chiesa a fare un gesto che è comunque quello della spesa?
17/11/2011
Quei ragazzi fuori dalla chiesa
«Ah la missionarietà, quanto è facile parlarne e quanta fatica nel metterla in pratica. Che poi alla fine ci troviamo sempre di fronte alle solite persone»
09/11/2011
I luoghi comuni e la sana follia
Troppo spesso noi cerchiamo e troviamo sempre quanti ci dicono ciò che vogliamo sentirci dire. Ma Gesù coi discepoli si comportava così?
02/11/2011
Su due morti un po' particolari
Simone Schoensberg e Gian Piero Steccato erano da tempo in quella terra di mezzo bioetica che non riesco a definire con altro termine se non "Mistero"
28/10/2011
Il laico pavone
In parrocchia, nell'Azione cattolica, nella Consulta faceva di tutto. Salvo dimenticare l'unica cosa che conta poi in questi ambiti: l'esercizio di umiltà
19/10/2011
Una giornalista in Consiglio pastorale
La cosa è nata assolutamente per scherzo. Ma mi aspetto di fare un'esperienza di comunione autentica e di certo ce la metterò tutta
Francesca Lozito

Giornalista professionista, vive a Milano e si divide tra radio e carta stampata. Giornalista con la passione per la scienza e la medicina scrive su questi temi da anni per testate nazionali cartacee e online. Dal lavoro che tra il 2007 e il 2009 ha compiuto nel mondo delle cure palliative è nata la prima traduzione italiana di un'opera di Cicely Saunders, madre delle cure palliative moderne, Vegliate con me (Edb) che ha curato con Augusto Caraceni

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it