Roberto Beretta

25/11/2016 ROBE DI RO.BE.
Il cammino e il punto fermo
Per papa Francesco c'è un'essenziale in cui occorre «rimanere» ed esiste il «flusso della vita» nel quale ci si deve invece immergere per capire e discernere, al di là del facile manicheismo. E se ripensassimo da qui il rapporto tra fede e morale?

«C'è solo la strada su cui puoi contare, la strada è l'unica salvezza...». Non so perché, ma questa vecchia canzone di Giorgio Gaber mi è venuta alla mente leggendo la bella intervista che ...

Continua»

Gli altri interventi
17/11/2016
Mainstream, minoranze e «il pendolo» nella Chiesa
Quando Medina Estévez sull'orientamento degli altari scriveva: «Irrigidirsi su una posizione e assolutizzarla potrebbe diventare un rifiuto di qualche aspetto della verità che merita rispetto ed accoglienza»
05/11/2016 ROBE DI RO.BE.
L'erba del vicino (luterano)
In una parrocchia cattolica di un Paese a maggioranza protestante mi è sembrato di capire meglio che cosa il Papa abbia voluto dire sostenendo che i cattolici hanno qualcosa da imparare dai luternai
26/10/2016 ROBE DI RO.BE.
La cremazione e le culture intorno alla sepoltura
E se le parrocchie rispolverassero l'antica usanza di mettere a disposizione un sepolcro comune non più solo per i benefattori o i defunti illustri, ma anche per le ceneri dei semplici credenti?
18/10/2016
Pastori con l'odore del fritto
L'impertinenza mi è venuta scorrendo l'esilarante polemica contro il nuovo fast food in via d'apertura in un palazzo (peraltro di proprietà ecclesiastica) a due passi da San Pietro e nel quale abitano sette cardinali...
10/10/2016 ROBE DI RO.BE.
L'«Enciclopedia Cattolica»? Era più liquida di quanto pensiamo
Persino sull'Eucaristia dice che - purché non si neghi la «presenza reale» e «sostanziale» di Cristo nel pane e nel vino - non è detto che la teoria della transustanziazione sia l'unica ortodossa possibile
28/09/2016 ROBE DI RO.BE.
Se il pluralismo fa bene alla fede
L'analisi di Peter Berger: «Dovremmo apprezzare il modo in cui il pluralismo ci può portare a quello che, alla fin fine, veramente interessa di più per la nostra fede»
19/09/2016 ROBE DI RO.BE.
La «cauta attesa» nei confronti del Campidoglio
Sul marasma della giunta Raggi il massimo che si è sentito dagli ambienti ecclesiastici della capitale è stato un monito a «darsi da fare» perché «Roma aspetta interventi urgenti». Ma sugli aspetti morali della vicenda?
09/09/2016 ROBE DI RO.BE.
Se il Concilio diventa davvero pastorale
Sono convinto che tanto dello sconcerto e della contrarietà suscitati da Francesco nel clero e in certuni fedeli dipende proprio dal fatto che il concilio «pastorale» nella pastorale ordinaria non è ancora entrato che in minima parte
09/08/2016 ROBE DI RO.BE.
«Lui fa presto a parlare...»
Sul piccolo e anonimo florilegio di libere impressioni su Papa Francesco che Luigi Accattoli ha raccolto tra i vescovi italiani in momenti di confidenza
02/08/2016 ROBE DI RO.BE.
L'Assisi diffusa
Quanti non credenti o fedeli di altre religioni presenziano comunemente al rito cattolico per vari motivi (prendiamo l'esempio dei funerali o dei matrimoni) e non ce ne siamo mai scandalizzati?
29/07/2016 ROBE DI RO.BE.
La forza del Papa che improvvisa
Buttando la parola oltre l'ostacolo, anche dottrinale, Francesco sconcerta ma allo stesso tempo spalanca anche nuove strade
11/07/2016 ROBE DI RO.BE.
Il retrogusto sgradevole di Vatileaks2
È proprio in casi come questo, nei quali pure è stato fatto al meglio «tutto quello che si doveva fare», che appare inadeguata al messaggio e incrostata di pesanti scorie la veste di cui nei secoli è stata rivestita la comunità creata da Cristo
05/07/2016 ROBE DI RO.BE.
«È un bravo cristiano. Ha quattro mogli...»
L'aneddoto di un missionario mi ha fatto intuire che cosa che cosa vuol dire la frase di papa Francesco per cui «dalle periferie si vede la realtà meglio che dal centro»
21/06/2016 ROBE DI RO.BE.
Il mistero della Luna
La Chiesa è disponibile ad accettare umilmente che l'ambiguità fa parte del suo mistero (che peraltro la accomuna a tutto quanto è umano)?
14/06/2016 ROBE DI RO.BE.
La kènosi liquida
La «liquidità» culturale e sociale odierna, pur nell'ambiguità di tutte le cose «del mondo», è oppure no una chance per richiamare, spingere, obbligare la Chiesa a spogliarsi di troppe sicurezze e pigrizie?
07/06/2016 ROBE DI RO.BE.
Francesco e il «muro cattolico»
È evidente che per lui viene prima un'altra idea di Chiesa, e anche di incarnazione del cristianesimo nel mondo, in cui la precarietà ha un ruolo positivo
30/05/2016 ROBE DI RO.BE.
«Qui si fa come dico io»
Bisognerebbe chiedersi quanto di un'involontaria ma fruttifera «Chiesa in uscita» sia dovuto a una fuga dall'arroganza clericale...
24/05/2016 ROBE DI RO.BE.
Catechismi da rifare?
Non credo che il problema sia tornare a un senso del sacro solenne ed austero; ma il gusto di affrontare un «mistero» - nel senso pedagogico, teologico e anche liturgico del termine - quale altra età, se non l'infanzia, ha il potere di coglierlo?
17/05/2016 ROBE DI RO.BE.
«Tutti muoiono troppo giovani»
La nuova provocazione interessante di don Armando Matteo su come la longevità sta cambiando le abitudini pastorali e la Chiesa
02/05/2016 ROBE DI RO.BE.
I cattolici, il Vangelo e la legalità
«Un prete dovrebbe puntare oltre», mi dicevo ascoltando don Ciotti. Oggi che faccio l'amministratore pubblico, devo convertirmi e ammettere che aveva (ed ha) ragione lui
27/04/2016 ROBE DI RO.BE.
«La confessione» solitaria
Nel film di Andò (ma anche nell'immaginario di oggi) il bene non deriva da una trafila religiosa, bensì da un gesto individuale. L'uomo si salva (e salva gli altri) da sé
19/04/2016 ROBE DI RO.BE.
Perché invidio papa Francesco
Mi piacerebbe avere il coraggio e la possibilità (ma sono proprio sicuro di non avercela?) di fare come ha fatto lui
11/04/2016 ROBE DI RO.BE.
Quell'altra famiglia di cui parla «Amoris Laetitia»...
Applicate i suoi principi alla «famiglia» che è la Chiesa, e vedete un po' se non sono «rivoluzionari» per la prassi che in essa generalmente si incontra...
06/04/2016 ROBE DI RO.BE.
Un Dio senza dimostrazioni
Per quanto ci sforziamo di accumulare «certezze», restiamo viandanti di un percorso infinito di cui non ci è dato vedere l'esito
30/03/2016 ROBE DI RO.BE.
Divisi sul Padre nostro
Almeno sulla preghiera «che Cristo ci ha insegnato» noi cristiani, credenti in lui di ogni confessione, dovremmo trovare una unità che ci permetta di recitarla insieme allo stesso modo
21/03/2016 ROBE DI RO.BE.
Il Papa «strano»
Bisognerebbe chiedersi che cosa davvero Bergoglio sta sconquassando - la forma o il cuore? - e soprattutto se ciò che demolisce non sia solo una concrezione di strutture e ritualità che ormai solo col piccone si possono asportare, sperando di ritrovarci sotto il Vangelo
15/03/2016 ROBE DI RO.BE.
«La Chiesa non è una democrazia»
Ma forse non è un caso se oggi nelle strutture ecclesiastiche, da quelle della Santa Sede alle diocesane, si moltiplicano correttivi come i sinodi, le authority, le commissioni destinate a fini speciali...
07/03/2016 ROBE DI RO.BE.
Gli atei (non più) devoti
Si capisce come mai adesso si trovino in difficoltà davanti a un Papa che non si ferma ai dibattiti ma pone gesti sconcertanti e controversi
29/02/2016 ROBE DI RO.BE.
Il prete «in crisi»? In adozione in famiglia
Un'esperienza interessante. Ma mi chiedo: perché in tutte le altre situazioni è così difficile che un prete viva insieme a una famiglia?
22/02/2016 ROBE DI RO.BE.
Ci piace vincere facile
Continuiamo a rincorrere risultati «visibili» e posizioni di «potere» anziché il principale insegnamento del Fondatore: la conversione del cuore di ciascuno, la convinzione delle singole coscienze
15/02/2016 ROBE DI RO.BE.
La sindrome del riccio
Se l'esistenza viene sentita come una sequenza di attentati al proprio benessere, alla propria sicurezza, alla propria libertà, è normale che - trasferendosi nel settore religioso - ci si senta in dovere di innalzare muraglie anche lì
06/02/2016 ROBE DI RO.BE.
Piccolo grande parroco del paese più ateo
Don Dal Pozzo - morto qualche giorno fa - contestava il fatto che in realtà la pastorale in Italia fosse costruita da secoli per quanti sono (o sembrano) già cristiani
01/02/2016 ROBE DI RO.BE.
Family Day: perché sono contento
Sabato abbiamo visto che noi cattolici italiani siamo davvero un popolo di «fratelli diversi»: fratelli nella fede, diversi nelle opinioni
29/01/2016 ROBE DI RO.BE.
La «rivoluzione» del Giovedì Santo?
Non esiste un motivo convincente per impedire la lavanda dei piedi alle donne; però nel messale eravamo ancora fermi lì, nero su bianco
22/01/2016 ROBE DI RO.BE.
Unioni civili e Family Day: che cosa è cambiato
Rispetto al 2007 - nel clima ecclesiale di oggi - sulle unioni civili sono mutati il tono, le argomentazioni e anche qualche posizione. Prendiamone atto
19/01/2016 ROBE DI RO.BE.
Il battesimo e i «figli di Dio»
«Mediante il battesimo siamo rigenerati come figli di Dio». Ma allora: sono "figli di Dio" tutti gli uomini, oppure soltanto i cattolici/cristiani?
07/01/2016 ROBE DI RO.BE.
Quello che Bertone non capisce
Dalle sue spiegazioni non si può evitare di concludere che gli manca un po' di chiarezza su ciò che si aspettano generalmente i fedeli quando offrono del denaro a un uomo di Chiesa
31/12/2015 ROBE DI RO.BE.
Siamo profeti di un futuro che non ci appartiene
Con la bellissima preghiera del cardinale John Dearden - citata qualche giorno fa da papa Francesco - l'augurio per l'inizio del nuovo anno
16/12/2015 ROBE DI RO.BE.
Su come (non) raffigurare la misericordia
Spero che il Giubileo appena cominciato non si fermi alla raffigurazione (e al devozionismo) del Cristo Misericordioso con i raggi che partono dal costato
03/12/2015 ROBE DI RO.BE.
L’aria di «Manipulite in Vaticano»
I libri di Nuzzi & Co. saranno anche spiacevoli ma almeno mettono l’opinione pubblica cattolica davanti a una situazione oggettiva, grave e pericolosa
27/11/2015 ROBE DI RO.BE.
Perché a me Firenze 2015 ha detto ben poco
Nonostante i tentativi di rivitalizzazione compiuti forse non è più il tempo di questo genere di assemblee. O almeno dovremmo darci una pausa
20/11/2015 ROBE DI RO.BE.
Il «lato oscuro» delle religioni
Riconosciamo umilmente che nelle fedi - in quanto strumenti umani imperfetti - si annida un germe di male inevitabile, una sorta di ciò che noi cattolici definiamo «peccato originale»
09/11/2015 ROBE DI RO.BE.
Se davvero arrivasse il Sinodo per l'Italia
Evocare un Sinodo - come ha fatto mons. Galantino - equivale a dichiarare l'impotenza in Italia dei mezzi consueti per il cambio di passo che Francesco chiede
04/11/2015 ROBE DI RO.BE.
«Non ci sto». Come si fa?
Su come prendere pubblicamente le distanze da un sistema che produce storie come quella del «Sodalizio di vita cristiana» in Perù raccontata da «Settimana»
29/10/2015 ROBE DI RO.BE.
La Chiesa meno «sicura» di sé
Dal Sinodo è uscita un'applicazione molto decisa del primato della coscienza. Che però ora - a sua volta - non deve diventare la nuova risposta certa e immutabile
21/10/2015
Tarcisio 2.0
L'episodio del bambino che ha commosso il Sinodo è un'icona della cultura «liquida» di oggi. Ma è proprio lì dentro che l'uomo di oggi attende una risposta di salvezza
13/10/2015 ROBE DI RO.BE.
Se nella Chiesa «salta il tappo»
Che cosa arginava davvero? E che tipo di religione sarebbe, quella che adesso «non c'è più»?
04/10/2015 ROBE DI RO.BE.
Il problema oltre Charamsa
Non so se essere più contento perché una persona si è finalmente liberata dall'ipocrisia che lo tormentava, oppure più perplesso sui meccanismi perversi che l'hanno indotto ad accettarla per tanti e tanti anni
26/09/2015 ROBE DI RO.BE.
La domanda vera su Francesco
Un Papa su cui si possa avanzare il dubbio di cattolicesima aiuta anche noi a chiederci se lo siamo
Roberto Beretta

Roberto Beretta, giornalista e saggista. Ha scritto una ventina di libri, tutti di argomento religioso, di «destra» (Storia dei preti uccisi dai partigiani , Il lungo autunno, controstoria del Sessantotto cattolico ) e di «sinistra» (Chiesa padrona , Le bugie della Chiesa ). L'ultimo è appena uscito e si intitola La santa puttana. È assessore alla trasparenza e alla sicurezza della sua città, Lissone, per una lista civica. Ha due figli e ancora una gran voglia di dire la sua.

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it