Fabio Colagrande

03/10/2017
Caro Papa, fai le cose per benino
«Noi migranti, poveri, detenuti non contiamo nulla: dobbiamo essere gli ultimi, non i primi. Checché ne dica quel Vangelo che ci hai dato insieme alle lasagne»

Caro Papa, ti scrivo da Bologna.

Sono un migrante somalo, giunto da quindici giorni in Italia. Ero in un gommone partito dalla Tunisia. Sono stato salvato dalla guardia costiera e poi portato ad Agrigento e da lì sono finito qui, al centro di smistamento di via Mattei. Sono musulmano e non ti avevo mai visto perché sei il capo dei cattolici. Invece ...

Continua»

Gli altri interventi
18/05/2017
Apparizioni di Fatima: cronaca o fantasia?
Elucubrazioni su come un radiogiornale laico dovrebbe parlare delle visioni mariane senza offendere nessuno e su quanto spazio diamo al mistero
21/02/2017
Se il Papa va a Roma Tre e non parla di Dio
Nel dibattito sulla «cattolicità» del Papa a colpire è soprattutto l'irrilevanza che per molti cattolici, anche colti, hanno assunto i succitati concetti di misericordia, dialogo, accoglienza, sempre ricorrenti nei suoi interventi
22/12/2016
Zitti è meglio: elogio natalizio del silenzio
La lettera apostolica «Misericordia et Misera» contiene non uno, ma quattro elogi del silenzio. Preziosi per entrare davvero nel mistero del Natale
24/10/2016
Un marziano a Roma, ovvero 'Il cortile dei cafoni'
Il rapporto dell'ispettore interstellare Kunt: «La sostanziale incapacità di comunicazione fra il gruppo pro-papa e quello anti-papa ha una curiosa somiglianza con l'atteggiamento reciproco di due gruppi di cittadini romani molto presenti sul web e nomati 'romanisti' e 'laziali'»
03/08/2016
Le porte chiuse dei cavilli
Ma chi oggi critica il gesto compiuto dai musulmani domenica nelle chiese si straccia le vesti anche per le visite di amicizia compiute da dignitari islamici durante le funzioni cattoliche nei Paesi musulmani?
03/05/2016 Nella musica pop
Se una canzone riassume due Sinodi sull'amore
Perché in un brano di Fabi-Silvestri-Gazzé c’è il nucleo dell’Amoris Laetitia di Papa Francesco
19/03/2016
Ecce homo
Dov'è l'uomo seviziato a morte capace di farci venire i brividi ed esprimere l'abisso del male da cui cerchiamo redenzione? In un appartamento del quartiere Collatino, a Roma, epicentro del Giubileo della Misericordia
23/02/2016
#miserabili: il fratello maggiore
«State mangiando e bevendo alla faccia del padrone. Servi disonesti e donne di malaffare. Ma sarebbero pronti ad accoltellarlo alla schiena. Come ha fatto mio fratello»
05/02/2016
La giornata dei cappuccini
Le stesse persone disposte ad affrontare attese di ore per entrare in un padiglione dell'Expo trovano da trogloditi aspettare in fila per pregare davanti al corpo di una persona morta...
14/01/2016
Se un clown irrompe in Vaticano
A chi si straccia le vesti di fronte all'irruzione nei Sacri Palazzi di un "pagliaccio" andrebbe ricordato il commento all'apologo sul clown inserito da Joseph Ratzinger nel suo best-seller "Introduzione al cristianesimo".
03/12/2015
Aprite quella porta
Quante porte sante si apriranno in questo mese di dicembre. Quante saranno davvero simbolo? Quante significheranno davvero lo spalancarsi del cuore di Dio sull'umanità più misera, imperdonabile?
18/11/2015
Talk show must go on
La retorica del dopo terrore in tv
29/10/2015
I tifosi del dopo Sinodo
«Misericordia, tenerezza, perdono e apertura sono i segni della nuova Chiesa. Però che sia ben chiaro: abbiamo vinto noi...»
12/09/2015
Scattone: fine pena mai
Nessuno ha il diritto di chiedere a dei genitori di perdonare. Ma che società è quella che non dà una seconda possibilità a chi ha scontato la sua pena?
10/06/2015
Quella preghiera coatta tra Cielo e terra
La Roma afosa, sporca e distratta di una fine settimana di giugno. Ignara di una due giorni di preghiera, non programmata eppure forse provvidenziale per tanti di noi
26/05/2015
Papale papale
Cronaca semiseria sul vizio di tirare sempre dalla propria parte il magistero di papa Francesco...
03/01/2015
«Ma chi gli scrive i testi?»
In esclusiva per Vino Nuovo i dubbiosi dubbi del grande intellettuale cattolico Vittore Messorio su Papa Francesco...
27/11/2014
Quest'anno si porta il prete di strada...
Da preferire persino alla coppia di fidanzati che si sono conosciuti all'ultima Giornata mondiale della gioventù, che pure restano un «must»
03/11/2014
I buoni e i cattivi
Siamo davvero pronti a praticare una misericordia attiva, dinamica, pronta a individuare i segnali potenziali di pentimento e incoraggiarli?
10/10/2014
Il Sinodo dei Padri e quello dei media
Ridurlo a un'allegra battaglia tra vescovi per accettare o no le richieste pressanti dei divorziati-risposati non è corretto nemmeno nei confronti delle coppie etichettate come «irregolari»
24/09/2014
La scoperta dell'Albania
Sappiamo raccogliere i frutti umani e spirituali di questa storia dolorosa che, quasi inavvertitamente, ci scorre tra le dita?
07/07/2014
Il segreto di Francesco? È anticlericale
Riconoscere nel clericalismo la vera patologia della Chiesa di oggi è una prospettiva che sposta sull'autoreferenzialità la responsabilità della secolarizzazione
26/03/2014
"Ho un dono e ve lo dono"
Da una settimana tiene banco il successo nazionale e internazionale dell'esibizione televisiva di suor Cristina Scuccia nel programma "The Voice". Può essere il paradigma di quella Chiesa a 'rischio di incidenti' evocata spesso da Papa Francesco?
07/03/2014
Quegli «sprazzi di bellezza» che non riconosciamo più
Sorrentino ci restituisce in modo esplicito un'ansia di spiritualità. Non è un peccato - da credenti - non coglierla?
12/02/2014
Il complesso del figliol non prodigo
Su chi non riesce a digerire l'«ossessione» di Papa Francesco per le «pecorelle smarrite» (che mica si possono convertire davvero)
08/11/2013
Se ogni innovazione diventa epocale
Certe iperboli finiscono per dare ragione a quanti della Chiesa amano solo il nuovo Papa. E tutto il resto è da buttare
24/09/2013
Arretra? No, chiede di osare di più
Francesco non si adegua al mondo - come qualcuno erroneamente pensa - ma incarna l'amore di Dio nel mondo.
28/07/2013
Ostellino e il Papa "esagerato"
Su quelli che rimpiangono una loro idea personale di Chiesa e di Papa che con Francesco non trovano più
17/07/2013
Cerami, Caproni, Morante e la resurrezione necessaria
Quando intervistai a Natale Vincenzo Cerami - oggi scomparso - mi raccontò un aneddoto a cui forse avrà ripensato in questi giorni
12/05/2013
L'anti-retorica di Papa Francesco
Il suo linguaggio rapido, calato nella quotidianità della fede, non è anche un invito a noi giornalisti a ricorrere un po' meno enfatico ai panegirici?
04/04/2013
Tragicomica francescanite
L'effetto «papolatria» è sotto gli occhi di tutti. Ma l'antidoto l'hanno indicato proprio Ratzinger e Bergoglio spostando i riflettori là dove c'è Cristo e non il Papa
15/03/2013
Francesco, Benedetto e il magistero del silenzio
Il silenzio di Bergoglio davanti alla folla in piazza San Pietro parla della stessa meta indicata da Ratzinger con la sua rinuncia
13/03/2013 Cronache dal Conclave
Tra la folla anch'io in piazza San Pietro
Il desiderio di conoscere, vedere, anche la curiosità spicciola, è voglia di esserci, partecipare
26/02/2013
Quella rinuncia che ci dà una scossa
Io - ci dice Benedetto XVI con il suo gesto - credo che la Chiesa non sia di noi uomini, ma di Cristo. E tu?
04/02/2013
Quelli che il Papa su Twitter non mi piace
Prima dei Tweet c'è stato un magistero sui nuovi media. A fronte di un'opinione pubblica cattolica più portata ad individuare i rischi del mondo digitale
05/12/2012
Il papa su Twitter: sostanza non moda
Forse una certa difficoltà ad accettare questa scelta nasce dall'incapacità di digerire certe aperture a cui la Chiesa ci invita da cinquant'anni
08/10/2012
Con lo sguardo di Francesco
Perché «Il Cortile dei gentili» di Assisi e il Sinodo sulla nuova evangelizzazione sono due eventi (e due atteggiamenti) da tenere insieme
12/07/2012
Quel cattivo rapporto tra Chiesa e media
A un atteggiamento critico ma costruttivo, che parta dalla denuncia per proporre un rinnovamento, si preferisce una raffigurazione edulcorata della realtà ecclesiale
23/02/2012
Laici e supplenti
I vescovi si sono sostituiti a laici incapaci di cogliere i tempi nuovi nella società oppure hanno esercitato su di loro una tutela dannosa? Una contrapposizione che forse andrebbe superata
13/02/2012
In primo piano davvero le vittime
30/10/2011
I menagramo dell'inverno arabo
Qualcuno sta alla porta come un avvoltoio pronto a rilanciare la profezia nera. Dimenticando che il Sinodo per il Medio Oriente ci ha indicato un'altra strada
03/10/2011
Credere è un po’ combattere
La religiosità come luogo della serenità e della pace definitiva e la fede come uno stato certo, stabile e indiscutibile, sono equivoci da sfatare
17/09/2011
Che è successo ad Ancona?
La spiritualità eucaristica fondata sul «dono di sé» non potrebbe essere una provocazione per una cultura laica che stenta a leggere gli attuali rivolgimenti economici e sociali?
09/06/2011
Per un'evangelizzazione davvero nuova
Non basta trascrivere le catechesi e le omelie di cinquanta anni fa sul web. Occorre anche lì testimoniare il Vangelo vivendolo prima di tutto nella nostra vita
14/05/2011
A don Aniello che se n'è andato
I sacerdoti che affrontano a testa alta la malavita sono eroi. Ma anche quelli che provano ad animare queste dormienti comunità parrocchiali metropolitane lo sono altrettanto
18/04/2011
«Non si può fare che scompaio?»
Più che discettare sulla Chiesa o sulla fede «Habemus Papam» descrive lo stato d'animo (attualissimo e trasversale) del sentirsi inadeguati di fronte alla realtà
08/04/2011
«Bisogna chiudere il rubinetto»
Un credente esasperato si sfoga con noi sui pericoli dell'immigrazione. E su quei preti che parlano di accoglienza indiscriminata con la scusa del Vangelo
25/02/2011
Libia, che cosa ci interessa davvero?
In queste ore come credenti non dovremmo avere a cuore più che il nostro benessere quello del nostro fratello in pericolo di vita?
25/01/2011
Luciana non mi ha fatto ridere
La Littizzetto racconta di preparare i suoi pezzi leggendo i giornali. A volte non basta: impari anche lei a documentarsi su ciò che la Chiesa dice davvero
Fabio Colagrande

Fabio Colagrande, nato a Roma a metà dei favolosi anni Sessanta, lavora da vent'anni alla Radio Vaticana come giornalista e conduttore di programmi in diretta. Collabora con L'Osservatore Romano e altre testate cattoliche. Per alcuni anni, ai microfoni di Radio Due, si è occupato di cultura e intrattenimento.

Autore, regista e attore di teatro, per diletto, nel 1995 ha fondato una compagnia tuttora sulla breccia. Felicemente sposato, ha due figli, che spera mettano su un gruppo rock e lo facciano cantare, ogni tanto. Cura un blog personale intitolato L'anticamera del cervello.

 

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it