Caro figlio da 18 giga
di Stefano Camasta | 04 luglio 2012
Lettera di un genitore al figlio cresciuto a pane e computer che entra nell'età adulta. Per provare a dire con un sorriso qualcosa di importante

Come provare a scrivere qualcosa di importante a un ragazzo di oggi, cresciuto a pane e computer, che compie 18 anni? È quanto prova a fare un papà in questa lettera che ci è arrivata «per conoscenza». La proponiamo a tutti i genitori invitando chi vuole ad aggiungere nei commentri anche il suo messaggio.

----------------------------------

Figlio carissimo,

è il tuo computer che ti parla; quindi esci dallo standby e attiva il bluetooth.

Sono molto contento che tu abbia raggiunto i 18 giga!

La mia ram oggi torna alla tua prima configurazione, quando hai emesso i primi byte e hai iniziato a navigare.

Ho tante cartelle piene di bei record della tua crescita e solo io conosco le mega gioie che hai dato alla tua scheda madre e al tuo server... Ma ora smetto, che mi zampillano i cristalli liquidi del monitor!

Esco quindi dall'archivio e carico il browser per considerare il futuro che ti sta davanti.

Per prima cosa vorrei ringraziare insieme a te il grande Steve Jobs che ci ha creati, che continua ad aggiornarci e ci installa gli antivirus.

In secondo luogo, elabora: hai tutta la rete davanti, non perdere la connessione e ricordati che sei espandibile e dopo i 18, a Steve piacendo, avrai i 19 giga e poi i 20 e così via... quindi, usa il processore!

A questo punto mi perdonerai, ma chi ha il mio vecchio sistema operativo sente il bisogno di condividere qualche consiglio.

Cercherò di zippare per non intasarti la CPU.

1. Elabora di giorno e ricarica le batterie di notte, se vuoi davvero diventare smart ed essere sempre al desktop;

2. Viviamo tutti in un grande network, in cui ciascuno è unico e non clonabile ma... sempre dentro Ubuntu (scusa Steve, è un modo di dire...);

3. se vuoi davvero essere libero e wireless cerca la verità e chatta con chi ha più cronologia di te;

4. Vivere è scegliere; quindi appassionati al lento e a volte faticoso lavoro della configurazione del tuo profilo utente: è una temp impiegata bene (e cancella una buona volta dai preferiti il link a Grepolis!).

Ora ti riduco a icona e schiaccio ESC. Salva, se credi, i miei allegati, che spero ti serviranno.

Auguri ancora per i tuoi 18 giga con tutto il mio hard disk!

Mac&pac

P.S. La lettera sembra una presa per il mouse, ma è solo un modo per dirti: I PAD YOU!

Commenta e leggi i commenti per questo articolo


Vedi anche
12/09/2012
Preghiera di una mamma il primo giorno di scuola
di Shannon Lowe
26/06/2012
Se la vita diventa un "book"
di Stefania Falsini
11/12/2010 SECONDO BANCO
La madre di Sonia
di Gilberto Borghi
25/04/2014
«Mamma e papà, insegnatemi a pregare»
di Maria Teresa Pontara Pederiva
22/07/2012
Facebook, internet e i digital media
di Paolo Padrini

Versione stampabile
Invia ad un amico
Scrivi a Vino Nuovo





Stefano Camasta

Stefano Camasta è del 1966, è sposato, ha tre figli e non è ancora stanco di insegnare nella scuola media bolognese. Dopo un decennio d'impegno politico nel suo quartiere, ora si dedica maggiormente alla famiglia, alla scuola e alla parrocchia. Nel (poco) tempo libero legge o suona la chitarra. A scrivere ci pensa sua moglie, giornalista, lui lo fa d'impulso e molto raramente. Tranquilli.

 

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it