Vorrei difendere tutti
scelto da Luigi Accattoli | 19 gennaio 2012
«È come se mi avessero strappato dei figli e sono qui trepidante ancora e vorrei difendere tutti»
di Enrica Filippini Lera che a Regina Coeli assiste al prelevamento dei compagni di prigionia per la rappresaglia delle Fosse Ardeatine nel marzo 1944

Arriva in libreria il volume di Mario Avagliano e Marco Palmieri "Voci dal lager. Diari e lettere di deportati politici 1943-1945" (Einaudi editore). Le parole di Enrica Filippini Lera (sopravvive alla deportazione e muore nel 1956) sono in un biglietto che riesce a mandare fuori dalle mura di Regina Coeli e con il quale narra la terribile giornata del prelevamento dalle celle di centinaia di detenuti destinati a essere fucilati alle Fosse Ardeatine dalle SS di Herbert Kappler. Prima di quelle parole Enrica aveva scritto così, facendosi mamma di ognuno dei compagni di prigionia destinati alla morte: «Abbiamo passato ore angosciose che non potremo mai dimenticare. Ho avuto sempre tanta forza e tanto coraggio ma in quel momento ero come distrutta. L'orrore è qualcosa che stritola, che distrugge». Nell'antologia è riportata anche una lettera che Roberto Lepetit (morirà nel 1945 nel campo di Ebensee) fa recapitare alla moglie e ai figli da San Vittore il 14 ottobre 1944 alla vigilia di un'importante ricorrenza familiare: «Penserò tanto a voi domani e in particolare a Guido e Micio. Fate una bella festa e abbiatemi con voi perché lo sarò con tutto il mio animo anche se non so dove pensarvi». 1943-1945: anni di spietatezza e di trepido affetto.

 

Commenta e leggi i commenti per questo articolo


Vedi anche
17/04/2015
I dodici in mezzo al mare
di Giorgio Bernardelli
03/01/2014
Una storia d'amore, di fede e di coraggio
di G.Girardi-L.Togni
25/02/2012
Max Josef, un prete per la pace
di Maria Teresa Pontara Pederiva
25/08/2011 Sofia Cavalletti in un testo che aveva lasciato perché fosse letto al suo funerale avvenuto il 24 agosto a Roma
La nostra è una fede ostinata
di Luigi Accattoli
01/12/2012 don Aldo Mei prete di Lucca nato cent'anni fa e fucilato dai tedeschi nel 1944 per aver nascosto un ebreo
Dio non muore. Non muore l'Amore
di Luigi Accattoli

Versione stampabile
Invia ad un amico
Scrivi a Vino Nuovo





Luigi Accattoli

Luigi Accattoli già giornalista della Repubblica (1976-1981) e poi del Corriere della Sera (1981-2008), ora collabora al Corriere della Sera, a Liberal. Scrive per la rivista Il Regno da 37 anni. Modera il blog www.luigiaccattoli.it

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it