PRESO IN RETE
La reliquia di Luciani su Ebay
di Guido Mocellin | 26 giugno 2011
La settimana del debutto dell'attesissimo Vatican Insider. E di una notizia molto curiosa apparsa sul Gazzettino di Venezia che ha fatto discutere

Se la scorsa settimana avevo parlato di «magra», per le notizie religiose sui quotidiani italiani, questa settimana è andata ancora peggio: i titoli religiosi sono stati 116 e i temi 37. Il più «titolato», Benedetto XVI, per via soprattutto del viaggio a San Marino, ne ha avuti solo 12: mai, dall'inizio dell'anno, la notizia più «titolata» era stata così poco «titolata». A seguire mons. Bregantini, arcivescovo di Campobasso e prima di Locri ma di etnia trentina (strano: nessuno, nel dare la notizia, lo ha ricordato), per aver apertamente criticato la domanda leghista di spostare verso il Nord la latitudine di alcuni ministeri: ha mietuto 11 titoli.

E sì che è stata la settimana della nascita, o meglio del battesimo, di Vatican Insider, l'attesissimo (almeno nella piccola cerchia dei giornalisti religionisti, resa in questa occasione ancor più esigua per il fatto che molti di noi vi collaborano) website dedicato dal quotidiano La Stampa a «raccontare il Vaticano e più in generale la Chiesa cattolica», e a farlo «senza pregiudizi, senza la necessità di schierarsi, in modo serio e indipendente, cercando di capirne i meccanismi e di descriverne i protagonisti (...), senza drogare i titoli e senza forzature» (Andrea Tornielli). Così enunciato, è il modello di informazione ecclesiale di più o meno tutti i colleghi con cui mi è capitato di confrontarmi in venticinque anni di lavoro. Con alterni risultati, e spesso (non sempre) inversa proporzionalità tra fedeltà al modello e numero di lettori. Bello che ancora una volta ci si proponga di praticarlo, bello che sia il web a renderlo possibile, bello che ci «creda» un editore laico.

Non ho tuttavia pescato né su Vatican Insider, né nella Rassegna stampa CEI, bensì tramite il frugale ma aggiornatissimo Sismografo la notizia su cui invito da ultimo a riflettere (e a sorridere) i lettori di Vino Nuovo, e cioè la vendita all'asta, su eBay, per 5.200 euro, a favore delle missioni, della carta d'identità del card. Albino Luciani, rilasciata due anni prima che venisse eletto papa col nome di Giovanni Paolo I e subito dopo morisse, a 66 anni non ancora compiuti. Siamo sul Gazzettino del 21 giugno.

Il gesto è stato accolto, perlomeno a giudicare dai commenti sul sito del quotidiano, con diversi umori. Si scommette che l'anonimo prelato venditore sia il suo ultimo segretario personale, don Diego Lorenzi, prete orionino oggi settantenne e già missionario nelle Filippine: gli amici plaudono, mentre la Fondazione papa Luciani Giovanni Paolo I di Canale d'Agordo lo rimprovera, per non aver ceduto il cimelio a loro. E anche la curia di Belluno par di capire che non abbia apprezzato l'iniziativa.

Certo che se l'idea è venuta a don Diego, o a chi per lui, dopo aver saputo dei 190.000 euro pagati, sempre su eBay, nel 2005, per una Golf che era stata di Joseph Ratzinger, il risultato è stato davvero modesto... Come si misura il valore economico di un oggetto appartenuto a un futuro papa? E qual è il profilo del suo potenziale acquirente? A San Marino Benedetto XVI ha dimenticato la mitra: e se qualcuno ora fosse tentato di non restituirla?

Ma la cosa più divertente è osservare l'immagine del documento. La foto, più austera che sorridente. La firma: «A. card. Luciani». Soprattutto i dati: cittadinanza «italiana», residenza «Venezia», stato civile «celibe», professione «Patriarca». Eh già. Tutto regolare. Nella mia c'è scritto «giornalista», in quella di mia moglie «insegnante»... Chissà perché, mi è venuto in mente il card. Scola: ora che lo trasferiscono a Milano, gli toccherà rifare i documenti?

 

Commenta e leggi i commenti per questo articolo


Vedi anche
28/07/2010 cardinale Angelo Scola
«Il bell'amore e il proprio io»
di Luigi Accattoli
24/08/2018
Il Magnificat di papa Luciani
di Sergio Di Benedetto
03/03/2013 PRESO IN RETE
Non abbiate paura. Del chiacchiericcio
di Guido Mocellin
15/01/2011 Nadia Ghigliotto autrice e interprete della canzone Forza Diego, corri pubblicata dall'associazione Famiglie Sma (Atrofia muscolare spinale) alla quale aderiscono anche i genitori di Diego
Forza Diego corri
di Luigi Accattoli
14/10/2013
«Pregare il mio Dio» per lui
di Francesca Lozito

Versione stampabile
Invia ad un amico
Scrivi a Vino Nuovo





Guido Mocellin

Guido Mocellin (Bologna 1957), giornalista, sposato, due figli, si occupa di informazione religiosa e dei rapporti tra le religioni e la società. È direttore della rivista  I Martedì ed è stato per più di vent'anni caporedattore del periodico di attualità e documenti Il Regno, con il quale continua a collaborare. Dal 2015 è tornato a occuparsi dei volumi delle Edizioni Dehoniane Bologna (EDB), mentre tiene sul quotidiano Avvenire la rubrica trisettimanale WikiChies. Insegna Giornalismo religioso al Master "Giornalismo, a stampa radiotelevisivo e multimediale" dell'Università Cattolica di Milano e altrove, quando glielo chiedono; partecipa (come può) alla vita della comunità ecclesiale, in particolare all'interno dell'Unione cattolica stampa italiana (UCSI). Nel 2010 ha pubblicato, ovviamente presso le EDB, la raccolta di storie di fede Un cristiano piccolo piccolo

.

 

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it