San Valentino
di Maria Grazia Giordano | 14 febbraio 2020
E’ evidente in questo caso la profonda differenza tra il paganesimo e il cristianesimo, ma tutto cominciò molto tempo fa, con una coppia di innamorati il cui amore era osteggiato a causa della diversa fede religiosa...

Molto tempo fa, visse una coppia di innamorati il cui amore era osteggiato a causa della diversa fede religiosa: lei, Serapia, era cristiana; lui, Sabino, era un legionario pagano. I genitori di lei erano contrari alla loro unione, ma il giovane amava la sua bella al punto da desiderare la conversione per poterla sposare. I due ragazzi si rivolsero al loro vescovo, Valentino, vescovo di Terni, che accettò di battezzare lui per poi poter unire i due in matrimonio.

Non era una decisione semplice, poiché c’era una precisa proibizione da parte dell’autorità romana, ma Valentino era noto per il supporto che dava alle coppie in difficoltà, e lo fece anche stavolta, accettando di celebrare lo sposalizio, anche se questo gli costò la vita: fu infatti condannato a morte e decapitato su ordine dell’imperatore Aureliano il 14 febbraio del 273.

Due secoli dopo, papa Gelasio I istituì (insieme con la festa di Candelora - la presentazione di Gesù al tempio) la festa di san Valentino, protettore degli innamorati, proprio il 14 febbraio, e lo fece con uno scopo preciso: abolire una festa pagana licenziosa, i Lupercali, che si svolgeva il 15 febbraio per propiziare il risveglio della natura e  la fertilità delle giovani donne, e introdurre una nuova visione dell’amore e del matrimonio, basato non solo sui ritmi della natura, ma su una scelta consapevole e duratura e sul rispetto reciproco.

I Lupercali prevedevano delle tradizioni un po’ particolari: i giovani sacerdoti del dio Luperco, seminudi, frustavano le donne che incontravano come propiziazione della fertilità. Inoltre, venivano scelti tramite sorteggio due nuovi adepti del dio che si accoppiavano tra loro, sempre come rito propiziatorio.

La visione cristiana era ovviamente incompatibile con queste pratiche, per cui la festa venne abolita e sostituita con quella di san Valentino, festa che ha avuto una crescente diffusione dal medioevo ad oggi.

E’ particolarmente evidente in questo caso la profonda differenza tra il paganesimo e il cristianesimo: mentre il primo si limita a celebrare le forze della natura e a dare spazio alle pulsioni umane più  istintive, il secondo propone una visione etica dell’esistenza, basata sulla ricerca di ciò che è ritenuto giusto, nella convinzione che solo in questo modo si possa raggiungere la vera felicità.

 


15/02/2020 11:44 Daniele Gianolla
Tutt'ora a Frosinone il Carnevale viene festeggiato agitando in maniera propiziatoria una foglia di agave, a mo' di frustino!


14/02/2020 09:26 BUTTIGLIONE PIETRO
Potrebbe insegnare q.vosa anche ai ns.politici!
Da forza come potere a se stessi ad una visione ETICA della loro funzione, oggi totalmente assente..
(( E anche ai clerici....



Commenta *






Versione stampabile
Scrivi a Vino Nuovo





Maria Grazia Giordano

Maria Grazia Giordano, insegnante di religione - all'inizio per caso poi per passione, catechista da sempre, propone corsi storico-religiosi presso l'Università per gli adulti, ha approfondito il suo percorso studiando psicologia, appena può si rifugia nel suo amato Friuli

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it