Un tempo per Dio
di Elena Marcolini | 21 ottobre 2019
Quanto tempo possiamo e riusciamo a riservare oggi a Dio, tra impegni quotidiani, stanchezze e orari delle Messe non sempre accessibili? Una riflessione, che è anche una testimonianza, rilancia il tema...

Un tempo per Dio ... bella faccenda!
Trovare un tempo per Dio nelle nostre giornate sembra un'impresa assai ardua oggi giorno...
Quest'anno, per il nuovo incarico che ho in una scuola, mi alzo poco prima delle 6.00 del mattino... né presto né tardi forse, ma certamente prima dell'alba, cosa impensabile per me che fino a non molto tempo fa ero un gufo mentre ora sto diventando un'allodola che canta con le prime luci del mattino.
E devo dire che questo tempo mattutino è una bella scoperta per me.
Mi sento di svegliarmi insieme alle mamme e i papà che iniziano a trottare presto al mattino e smettono di occuparsi di ciò che si devono occupare quando, davanti allo specchio in bagno a tarda sera, mentre si lavano i denti, si accorgono della stanchezza di fine giornata: del traffico affrontato per portare il figlio a scuola, della raffica di whatsapp in attesa di risposta, delle corse pomeridiane per portare i figli ai vari sport, dei compiti svolti sulle gradinate delle piscine mentre in vasca il figlio più grande fa nuoto ...

Mi sento in sincronia con quei religiosi e religiose che fanno il mattutino nei loro cori o nelle cappelle e che senza muoversi da quello stesso convento o monastero trascorreranno la giornata magari senza prendere la macchina, ma occupandosi di persone da ascoltare, faccende domestiche e silenzio da custodire...
Vorrei essere così più vicina a quelli che sono già svegli in una corsia di ospedale perchè attendono che, dopo il cambio di turno delle infermiere, vengano cambiati o che arrivi la dose dell'antidolorifico dopo l'intervento del giorno prima... e vorrei essere, senza molto riuscirci, un po' vicina anche a chi una casa non l'ha e attende il fare del giorno su una panchina in un parchetto o davanti alla stazione centrale di Milano.

Dove troviamo un tempo per Dio?
Può sembrare facile dire che per le monache o i monaci il gioco è fatto, mentre per chi è nel mondo no... eppure credo che ciascuno, in ogni stato di vita, a proprio modo, debba porsi questa domanda e trovare una risposta, pena perdere la traiettoria nella Vita.
Quando si ama una persona non si può stare troppo tempo senza vedersi e stare insieme ... se un uomo e una donna che vivono sotto uno stesso tetto non si incrociano e non si parlano per vari giorni quanto difficile e pesante sono la gestione e la qualità della vita familiare (tante coppie in cui i entrambi hanno un lavoro con i turni lo sanno bene!)

Ecco allora: lo stesso vale per noi e per Dio, almeno per me...
Tanto spesso dico "sì, poi dopo", "5 minuti, finisco questa cosa e poi prego", "a Messa ci vado la prossima volta".
Eppure ogni mattina quando la sveglia suona alle 5.50 (quei 10 minuti sono fondamentali al mattino!) e penso che alle 7.00 mi attende la Messa, devo dire che questo mi dà la spinta per scendere più facilmente dal letto. Certo non tutti possono andare a Messa in settimana, eppure a quell'ora incontro tante mamme e papà e allora mi dico che può essere possibile ogni tanto anche per loro, pur restando un grande sacrificio.
Troppe poche chiese hanno Messe a quell'ora ...un po' perché le si mette alle 9.00 per facilitare gli anziani (ma i lavoratori sono già al lavoro), un po' perché i preti -che devono dividersi in mille tra impegni, riunioni serali e che concludono le loro fitte e infinite riunioni alle 23.00/24.00 di sera- come potrebbero avere le energie per celebrare la Messa così presto al mattino? Sarebbe disumano chiederlo loro.

Nonostante questo la Messa resta per me un Tempo per Dio.
Non importa se la domenica o anche in settimana... questo dipende dalle singolarissime condizioni di vita. Ma la Messa resta per me l'incontro con Chi ami, da cui ti attendi a volte una parola di conforto, altre volte una dritta su come prendere quella decisione, alcuni giorni uno ‘sfogatoio' dove riversare le mie ansie e paure, altri giorni la ricerca del calore di un abbraccio in cui sentirmi sicura di essere perdonata e ‘non mollata' neanche dopo aver tradito la Sua fiducia: è il luogo in cui Lui attende me, proprio me, per farsi Uno con me.

Allora tutto il tempo del giorno è tempo per l'Altro, per l'Essere Umano che merita il titolo maiuscolo: "Altro" che per me sono i bambini in difficoltà a scuola, le persone con problemi che chiedono di essere ascoltate al telefono o incontrate di persona, la vicina di casa sola e anziana che ha bisogno di fare la spesa... Ma "Altro" è anche il leggere un libro per nutrirsi, è anche rinunciare a lavare i pavimenti o stirare per imboccare il sentiero che dietro casa mi porta al boschetto in cui perdermi per qualche minuto nel silenzio ... così mi sembra che ogni tempo possa diventare un Tempo per Dio.
Tocca a ciascuno trovare il suo ...

 

25/10/2019 04:45 Francesca Vittoria
Ogni tempo può diventare un Tempo per Io, se ne siamo capaci, se lo vogliamo, se mettiamo amore in quello che facciamo, nasce la Fede in Lui


21/10/2019 11:52 Pietro B
Chioso:
" Ogni tempo può diventare un Tempo per Dio"
Che leggerei cosi:
Ogni momento..
Cioè SEMPRE.



Commenta *






Versione stampabile
Invia ad un amico
Scrivi a Vino Nuovo





Elena Marcolini

Elena Marcolini, classe 1983, psicologa, psicoterapeuta e insegnante di sostegno, cerca di mettere se stessa e il proprio percorso a servizio delle persone che incontra, "dentro e fuori" la Chiesa, per condividere ferite, fatiche ma anche ricchezze e aprire insieme possibili percorsi di speranza.

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it