LO SCATTO
Lo sguardo fisso su di Lui
di Andrea Mobiglia | 27 gennaio 2019
La Scrittura si può comprendere solo con lo sguardo fisso su di Gesù. Ma serve uno sguardo non passivo, ma libero, perché Lui vuole essere accettato liberamente

 

«Gli occhi di tutti erano fissi su di lui. Allora cominciò a dire loro...» (Lc 4,20)

 

Il brano del Vangelo proposto è preso dal primo e dal quarto capitolo del Vangelo di Luca: mi stupisce sempre, leggendo la prima parte, come tutto il lavoro di Luca sia fatto con l'obiettivo di dimostrare a una solo persona la grandezza di quello che è successo («Così anch'io ho deciso di fare ricerche accurate su ogni circostanza, fin dagli inizi, e di scriverne un resoconto ordinato per te, illustre Teòfilo, in modo che tu possa renderti conto della solidità degli insegnamenti che hai ricevuto»).

Della lettura evangelica mi ha colpito un piccolo particolare, cioè la condizione degli ascoltatori riportata dall'evangelista al termine della lettura del brano di Isaia: «Gli occhi di tutti erano fissi su di Lui». Continua l'evangelista dicendo «Allora cominciò a dire loro».

La vera questione che capisco, dalla lettura di questo Vangelo, è il modo di agire di Gesù: la scrittura si può comprendere solo con lo sguardo fisso su di Lui.

Tuttavia serve uno sguardo non passivo, ma libero, perché Lui vuole essere accettato liberamente. Può anche esser rifiutato. Infatti l'episodio termina con il rifiuto dei presenti alla novità portata da Gesù.

 

Andrea Mobiglia, 25 anni, neolaureato in economia, si divide tra Milano e Varese ed è impegnato in diverse attività ecclesiali

 

 

01/02/2019 17:04 Luigi Autiero
Ciao Andrea, leggo che sei molto giovane, e come Missionario e Testimone di Cristo Gesù il Signore e Il Grande Dio e Salvatore, se permetti ti do un consiglio.
Premessa.
Sai vi sono oggi due tipi di credenti ; quelli che credono in se stessi e nella loro giustizia ;ossia credono che che porteranno davanti a Dio le loro OPERE , come PEGNO per la loro redenzione, giustificazione e salvezza, dimenticando od ignorando ,che siamno salvati per Grazia, e che la salvezza è un DONO, e non è DA NOI, poichè nessuno potrebbe dare a Dio il prezzo di riscatto per la propria anima, e per tale motivo, Dio Dona il Suo Unico Figlio.....


E quelli che credono solo nella Giustizia di Dio per la loro salvezza eterna.
Ossia reputando la "giustizia di opere buone..."loro come un panno sporco, per la loro Riconciliazione col Padre, hanno creduto e credono in Gesù Cristo come loro Signore e loro salvatore per essere perdonati.

Giovanni 3, 16 Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna. 17 Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo si salvi per mezzo di lui. 18 Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell'unigenito Figlio di Dio.

Ecco ,perciò è essenziale guardare a LUI Cristo; Credere Confidare, Sperare in Lui che è Il Figlio di Dio venuto nella carne, e a Lui spandere il cuore, e Riconoscerlo e Confessarlo come nostro Signore e Salvatore Unica Giustizia ,nanti al Padre.
Quindi Caro, come uno che ha trovato Grazia nanti al Signore Gesù , avendolo incontrato sulla mia via di Damasco, e che ha sconvolto e trasformato la mia vita,
ti consiglio di Invocarlo, farlo tuo Salvatore e Signore , spandere a Lui il tuo cuore, e dargli di disporre la tua vita , e LUI opererà e ti farà SUO strumento di salvezza, e ti farà figliuolo di Luce nel mondo.
Ricorda, mettiti al SUO servizio, ARRENDITI A lui, guarda a LUI e sii SUO servo, e non degli uomini , poichè quando si è solo dei religiosi e non SUOI SERVI; si segue il compromesso , e LUI di fatto non ci conosce, ma siamo solo dei religiosi senza LO SPIRITO
Dio ti benedica

autieroluigi@alice.it



30/01/2019 15:39 Luigi Autiero
"Gli occhi di tutti erano fissi su di Lui"

Giusto; Gli occhi di tutti erano fissi su di Lui, e aggiungo che, i nostri occhi ,DEVONO "scusate il maiuscoletto "essere fissi su di LUI, per i bisogni del nostro corpo e della nostra anima..
Poichè LUI è La Risposta ad ogni problema personale, familiare collettivo, poichè LUI fa ancora oggi, la Differenza.
Senza di LUI non vi è pace nel cuore e nell'anima.

Un giorno altresì LUI chiese :chi dice la gente che IO Sia ? Questa domanda ,risuona ancora per la nostra generazione;
quindi:
CHI E' OGGI, GESU' CRISTO IL SIGNORE, PER TE LETTORE

Oggi Gesù per me è : il mio Signore , il mio Salvatore, la mia pace , la mia gioia e allegrezza ,è il mio Dio e Salvatore ,è Colui che mi ha tanto Amato e ha dato la Sua vita per me e ha trasformato la mia vita e la mia famiglia ,dandoci gioia e pace per averlo fatto Signore e Salvatore delle nostre vite
Spero che come me a Lui arrendiate la vostra vita e anche voi troverete pace in Lui.
E' Il Figlio di Dio che mi ha perdonato, riconciliato col Padre, per mezzo del Suo sangue prezioso, versato anche per me e per te.

Cristo Gesù il Signore E’ la Risposta nelle nostre famiglie
Lui è la soluzione ai nostri bisogni ; E’ la soluzione affinché i nostri figli siano liberati da ogni vizio e legame ;Convertiamoci a LUI, e dopo parliamo di Gesù e del Suo Amore ai nostri figli ; parliamo loro che Gesù è il Signore , è il Salvatore , Lui è l’Iddio Grande che si è spogliato della Sua Gloria e Maestà ,per pagare il riscatto della nostra redenzione eterna ; invitiamoli ad avere un Santo timore di Dio nelle loro vite “ o Rispetto per Dio “ affinché possano cercarlo nel segreto del loro cuore, Lui è il Vero Amico.
Invitiamoli a guardare a LUI col cuore grato ,poichè li AMA

Cristo Gesù il Signore E’ la Risposta al nostro matrimonio a volte in crisi
Non c’è nulla in questo mondo che valga quanto una famiglia unita nel Signore, e da Lui benedetta, poiché quello che ci arricchisce “ è la Sua Benedizione “, non il nostro conto in banca, esso non la può comprare .


Che Dio ci benedica
Luigi



Commenta *






Versione stampabile
Scrivi a Vino Nuovo





Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it