LO SCATTO
Preparare la via al Signore
di Mario Rocco di Gennaro | 09 dicembre 2018
A che cosa sarebbero servite tante parole spese da Giovanni, se nessuno si fosse completamente spogliato ed avesse aperto il proprio cuore per accoglierlo dentro di sé?

 

Non tutti riescono a percepirLo, per questo incarica alcuni fra noi per aiutarci a trovarLo. È quello che succede a Giovanni che, chiamato da Dio mentre si trova nel deserto, inviterà i Giordani a battezzarsi perché vengano perdonati dei loro peccati e si avvicinino a Lui.

"Preparate la via del Signore": a cosa sarebbero servite tante parole spese da Giovanni, se nessuno si fosse completamente spogliato ed avesse aperto il proprio cuore per accoglierLo dentro di sé? Questo è ciò che dobbiamo fare giorno dopo giorno: eliminare ogni ostacolo della realtà (paure, ansie, sofferenze, oppressioni) e cercare Dio per trovarlo già fin dalle piccole cose, come l'abbraccio di una persona cara o il sorriso di un bambino. Soltanto allora, quando la strada sarà spianata, "ogni uomo vedrà la salvezza di Dio" e potrà godere appieno della felicità una volta con Lui in Paradiso.

Mario Rocco di Gennaro, 18 anni, studente di liceo classico, di Castel Bolognese.

 

 

09/12/2018 13:58 Pit Bum
Mario🌹!
Dicesi “via alla trascendenza” che nn significa inferno/paradiso..
Ma qui/adesso con il tuo prossimo...



09/12/2018 04:17 Francesca Vittoria
Si , Giovanni ha preceduto il Signore, gli ha fatto strada, Dio Padre ha voluto lui per questo incarico, nato da Elisabetta cugina di Maria quando questa era già in tarda età, Un compito anche questo molto grande, e che viene assolto anche oggi da tutte quelle persone che si prodigano per il prossimo. Infatti, quando una persona si sente fatta segno di attenzione, aiutata , compresa, prova la riconoscenza del cuore, "le si allarga il cuore, " , Anche questo è un modo per far conoscere quel bene che Gesù Cristo è venuto a portare al l'umanità tutta dando la vita per la salvezza di tutti. Certo, 'e anche nella raccomandazione "ama il prossimo tuo come te stesso"' o anche "non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te"' o ancora, trattare con gentilezza, sono tutti atteggiamenti ispirati dal cuore che possono rendere e fare la società migliore, rendere la vita meno dura, predisporre la persona a migliore disposizione di spirito, forse si può arrivare a dire non permettere alla violenza di diventare atteggiamento da cui doversi difendere come sembra stia accadendo spesso oggi Forse certe organizzazioni possono anche dirsi giovannee, se pensiamo per esempio ai medici senza frontiere, ai volontari in tutti quei settori non a fini di lucro come le mense per i poveri, o anche tanti piccoli gesti rivolti generosamente, Chi li riceve rende grazie a Dio o comunque fa sperare ad aver fiducia che esistano i buoni sentimenti. Anche Giovanni ha dato la vita è fa dire a Gesu :"cosa siete andati a vedere nel deserto, una canna sbattuta dal vento? Un uomo vestito con abiti di lusso? Un profeta? Si, io vi dico, anzi più che un profeta. Egli è colui del quale sta scritto "Ecco, dinnanzi a te io mando il mio messaggero, davanti a te egli preparerà la tua via, in verità io vi dico,:fra i nati da donna non è nato alcuno più grande di Giovanni il Battista;ma il più piccolo nel regno dei cieli e più grande di lui.
Incoraggiante quindi quello che Gesù ha detto nei confronti di tutte quelle persone che nella loro vita seminano gesti che effettivamente conducono a Lui,
Francesca Vittoria



Commenta *






Versione stampabile
Invia ad un amico
Scrivi a Vino Nuovo





Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it