Praticanti & non credenti
di Vino Nuovo | 01 giugno 2018
Che cosa resta della fede nell'ordinario delle nostre parrocchie ordinarie?

 

Dopo essere partiti dalla questione del dibattito nella Chiesa con il "Tema del mese" di giugno VinoNuovo ci porta a guardare dentro alle nostre parrocchie in un mondo dove anche le appartenenze sono sempre più liquide. La domanda intorno a cui vogliamo concentrare l'attenzione è: 

Praticanti & non credenti: che cosa resta della fede nell’ordinario delle nostre parrocchie ordinarie?

Chiunque lo desidera - sia tra gli autori di VinoNuovo sia tra i lettori - può partecipare inviando il proprio contributo (anch'esso breve e concreto...) all'indirizzo mail iltemadelmese@gmail.com; la redazione lo pubblicherà nella forma grafica identificata dal colore sullo sfondo.

Le regole per partecipare, oltre a quelle di concisione ed educazione comuni a qualunque blog, sono semplici: la pertinenza (attenersi alla domanda, NON ad eventuali altri testi già pubblicati) e la possibilità di intervenire di norma una sola volta.

Immagine: una vignetta realizzata qualche anno fa da Gioba
Man mano che verranno pubblicati i link agli articoli saranno pubblicati anche qui sotto










04/06/2018 15:58 Francesca Vittoria
Sono una lettrice e mi fa sempre piacere essere fermata fuori di chiesa per farmi sapere il piacere di uscire di chiesa avendo capito la lettura . È un servizio questo che richiede il provare interesse personale perché si possa trasmettere Il messaggio contenuto, e il fatto che sia Parola di Dio impegna molto più che una qualsiasi altra lettura. Uno magari non ci pensa quanto anche questi servizi possano far bene l giovare allo spirito di chi ascolta, non è una lettura come qualsiasi altra fede . Circa le messe poco frequentate, in città dove ce ne sono molte, alcuni parroci hanno adottato orari alterni al consueto. Mi domando se non sarebbe il caso di fare una indagine per conoscere come far coincidere il servizio con, per esempio l'uscita dal lavoro. Qui al nord magari è diverso rispetto al centro e sud, o anche dipende se sono zone rurali, o industriali. Ho sentito dire che per un sacerdote non è bello vedersi da solo a celebrare la messa!,,Forse studiare di come far coincidere il servizio della messa con l'orario di uscita dal lavoro potrebbe favorire la frequentazione? E poi trovo che aver omesso l'omelia sia una chance perduta a tener vivo vivo e aggiornato il messaggio del Vangelo .Cristo ha conquistato con la Parola supportata con i fatti, ovviamente a seconda delle necessità.
Francesca Vittoria



04/06/2018 14:53 Marco Ferri
Sono ministro straordinario dell'Eucaristia e mi piange il cuore stando sull'altare a vedere la gente che manco rispon de amen alle invocazioni del sacerdote. Non possiamo rassegnarci a questa partecipazione scialba e distratta, a costo di essere considerati fanatici o maleducati, bisogna ogni tanto " risvegliare"l'assemblea ricordando loro di rispondere a voce alta o di pregare quando non lo fa.


Commenta *






Versione stampabile
Invia ad un amico
Scrivi a Vino Nuovo





Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it