Nell'arte
Se Dio non ha paura di uscire…
di Gian Carlo Olcuire | 27 maggio 2018
…la Chiesa non dimentichi d’essere a sua immagine e somiglianza

 

LA TRINITÀ ESTROVERSA

(480 ca., Albenga, Battistero di S. Giovanni)

 

«Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo...» (Mt 28,16-20)

 

Non appena si prova a dare forma alla Trinità, si rischia di costruire un Frankenstein: un essere a metà tra il mostruoso e il ridicolo, del quale ci si affretta a cercare chiavi di lettura per appagare almeno la ragione, posto che non ha toccato il cuore né i sensi. E, se la nostra rappresentazione di Dio è fredda e cervellotica, si ripercuote sul nostro modo di somigliargli.

Però, fra i tentativi di resa simbolica della Trinità, questo di Albenga è uno dei più semplici e riusciti. Intanto non cade nella trappola di dare carne alle tre Persone, con la terza così poco omogenea alle prime due che spesso non si nota (come succede, a Firenze, nella Trinità di Masaccio). Il mosaico ligure lascia poi intuire, senza bisogno di spiegazioni, che il Figlio procede dal Padre e lo Spirito dal Padre e dal Figlio. Comunicando, alla fine, che il nostro non è un Dio fermo, pago di sé, che ama farsi celebrare. Ma, anzi, un Dio che esce da se stesso, che esplode dalla voglia di entrare in relazione.

Anche se la figura non fa vedere verso chi si stia irradiando e tanto meno fa capire il ruolo di ciascuna persona, è sufficiente a dare l'idea di uno (o di tre) a cui non piace stare né in casa né in chiesa.

L'espansione, a cerchi concentrici, ha il merito di rendere dinamica la Trinità, superando un legame limitato alle tre persone (che le farebbe sembrare ferme e, pur mostrandone la comunione, potrebbe dare la sensazione di un circolo chiuso). Inoltre aggiunge un quarto cerchio, quello formato dalle colombe, a ricordare la Chiesa fondata sugli apostoli.

È bello che ci si ricordi della Trinità nel luogo in cui si riceve il Battesimo, dove si è immersi nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo e si fa il proprio ingresso nella Chiesa. Essendo fatto a immagine e somiglianza di Dio, anche il suo popolo può cogliere che chi è inviato al mondo ha da essere più estroverso e meno timoroso.

 

 

 

27/05/2018 15:48 Mazzei Antonella patrizia
Esodo trinitario... processione trinitaria dal Padre al Figlio allo Spirito Santo. Sono sempre stati in essere e in azione insieme, ma, rispettosi dei nostri dei nostri limiti,si sono a noi rivelati nel tempo opportuno con gradualità. Grazie, Giancarlo, di aiutarci a scoprire la strepitosa bellezza del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.


Commenta *






Versione stampabile
Invia ad un amico
Scrivi a Vino Nuovo





Gian Carlo Olcuire

Gian Carlo Olcuire è un grafico. Che si sente realizzato quando riesce a far guardare le parole come se fossero immagini e a far leggere le immagini come se fossero parole. Lavora soprattutto per il mondo cattolico ed è appassionato di linguaggi, soprattutto dell'uso (o abuso, disuso, riuso) che se ne fa nel mondo cattolico.

 

 

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it