Nell'arte
Quel trentenne di nome Giovanni il Battista
di Gian Carlo Olcuire | 10 dicembre 2017
Un giovane è già capace di additare Gesù agli altri... benché assai difforme da lui, per abiti e per dieta


S. GIOVANNI NEL DESERTO

(Guido Reni, 1636-37, Londra, Dulwich Picture Gallery)

 

«Voce di uno che grida nel deserto: preparate la via del Signore...» (Mc 1,1-8)

Sono solo alcuni artisti a sottolineare, di Giovanni, la verde età: d'altra parte, essendo più vecchio del cugino Gesù di appena sei mesi, quando gli fa da precursore non ha più di trent'anni (e comincia molto presto ad annunciarlo, da quando - nel grembo materno - sussulta di gioia avvicinandosi a lui).

Pur ponendo Giovanni nel deserto, l'artista non rinuncia alla gente - che accorre per farsi battezzare - e a qualche traccia di vegetazione, forse a evocare l'ultimatum «Già la scure è posta alla radice degli alberi; perciò ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco» (Mt 3). Reni, però, non fa vedere la pelle di cammello di cui il santo si ricopre e neppure l'agnello che spesso lo affianca. Gli basta mettere in una mano un bastone a forma di croce, fatto con due canne legate, e dipingere l'altra mano con l'indice puntato verso l'alto, per segnalare l'unico punto di riferimento, da cui far dipendere ogni scelta ulteriore.

Se l'arte ci offre, del Battista, figure di ogni tipo, il Giovanni più vero non è quello frontale e solitario, ma quello sbilanciato, talvolta di profilo, antimonumentale, che anche nella postura mostra d'essere relativo a uno più grande di lui.

Ci sarebbe da domandarsi come mai un Giovanni imberbe e seminudo sia tipico degli artisti del Cinquecento e della prima metà del Seicento. Ma è senz'altro più stimolante spostare i pensieri sul fatto che un giovane sia già capace di additare Gesù agli altri... benché assai difforme da lui, per abiti e per dieta (cosa, quest'ultima, notata anche da Gesù).

La sobrietà di Giovanni era spinta all'eccesso per spingere se stesso e gli altri a fare spazio a Gesù, riconoscendolo come Signore e liberandosi delle cose e dei peccati che ne ostacolano l'accoglienza.

 

 

 

11/12/2017 09:57 PAOLO ZAUPA
Bellissimo il commento, mi resta una domanda ai tempi di Gesù e di Giovanni Il Battista si poteva definire "giovane" un uomo di 30 anni ?
Mi piacerebbe tanto che questa nostra società ci consentisse di terminare l'età giovanile assai prima, chissà a 25 anni.
Significherebbe che questa società è in grado di far compiere ai giovani percorsi di crescita e di maturazione culturale e professionale. Significherebbe che la nostra società ha finalmente consegnato loro risorse morali ed economiche sufficienti per permetter loro di far assumere responsabilità . Significherebbe che di questi giovani la nostra società adulta ha fiducia e così facendo troveremmo adulti di 30 anni capaci di essere uomini e donne che con dovere esercitano il loro diritto di guidare il loro futuro .



Commenta *






Versione stampabile
Invia ad un amico
Scrivi a Vino Nuovo





Gian Carlo Olcuire

Gian Carlo Olcuire è un grafico. Che si sente realizzato quando riesce a far guardare le parole come se fossero immagini e a far leggere le immagini come se fossero parole. Lavora soprattutto per il mondo cattolico ed è appassionato di linguaggi, soprattutto dell'uso (o abuso, disuso, riuso) che se ne fa nel mondo cattolico.

 

 

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it