Nell'arte
Sono pochi quelli che si salvano?
di Gian Carlo Olcuire | 21 agosto 2016
La colomba col ramo d'ulivo nel becco era un messaggio già dei primi cristiani, frequente nelle catacombe e nei sarcofagi. Era come un autoritratto per auto-comprendersi: «Siamo dei salvati»

21 agosto

 

NOÈ E LA COLOMBA COL RAMO D'ULIVO

(fine del XII secolo - prima metà del XIII, Monreale, Cattedrale di S. Maria Nuova)

 

 

«Un tale gli chiese: "Signore, sono pochi quelli che si salvano?"» (Lc 13,22-30)


Torniamo a fare ricorso all'Antico Testamento, perché la porta stretta - che agli artisti mette forse paura - è pochissimo raffigurata (una su tutte, quella nel Battistero fiorentino di San Giovanni, della quale non abbiamo una buona riproduzione). Mentre incontra maggior favore il tema della salvezza, che consente immagini cariche di speranza.

Questo della colomba col ramo d'ulivo nel becco era un messaggio già dei primi cristiani, frequente nelle catacombe e nei sarcofagi. Era come un autoritratto, scaturito da una riflessione su se stessi, per auto-comprendersi: «Siamo dei salvati. Eravamo in uno tsunami e qualcuno ci ha tolti di lì, portandoci sulla terraferma» (non a caso, oltre alla colomba, venivano talvolta rappresentate la nave che trova il porto e l'ancora).

È Genesi 8 a raccontare la storia della colomba e dei suoi tre voli: dopo il primo fece ritorno immediato all'arca, perché non trovava «dove posare la pianta del piede»; dopo il secondo, riportò a Noè «una tenera foglia d'ulivo», facendogli capire che le acque s'erano ritirate dalla terra; e, dopo il terzo, la colomba «non tornò più da lui». Più avanti (Gen 9) apparirà un arcobaleno, come segno della nuova alleanza tra Dio e ogni essere vivente.

È curioso che la colomba, l'ulivo e l'arcobaleno siano poi diventati dei simboli di pace laici, di cui molti ignorano l'origine (abbiamo persino trovato chi sostiene che la prima colomba col ramoscello d'ulivo sia opera di Picasso). Ma, più che denunciare il furto, i cristiani di oggi potrebbero domandarsi quanto siano consapevoli d'essere dei salvati. E quali immagini riuscirebbero a creare, se fosse loro vietato l'uso della croce. Nella prima metà del Quattrocento, San Bernardino da Siena s'inventò il trigramma IHS, acronimo di Iesus Hominum Salvator, ripreso cent'anni dopo da Sant'Ignazio di Loyola: ulteriore sottolineatura della salvezza...

 

 

21/08/2016 08:55 PietroB
عندي ثقة ان شمس #الامل عند كلّ إنسان
لا أحد يقدر أو يستطيع أن يصحيّها و يجعلها ترتفع من جديد ...
ما لم الانسان نفسه #يريد من نفسه أن #يختار هذا المصير و يسعى له

باسم الربّ يسوع المسيح شمس البرّ من اعشقه لدرجة العبادة
يجعل في قلوبنا #رغبات و #أهداف #جديدة
و بروحه القدوس
يُشعل في داخلنا نار #الحبّ الذي هو محرّك قادر على إثارة رغباتنا بشكل صحيح ....
و تكون لنا #أولويات صحيحة و سليمة و #بالاتجاه_الصح .....
لتحقيق مشيئة الربّ الصالحة و الكاملة في حياتنا

عندي ثقة بنعمة الربّ التي فينا
نحن بها قادرين أن نكون بحسب وعد الربّ ...
ناجحين في كلّ ما نصنع .... مهما كانت الظروف من حولنا
#مع_الربّ_استطيع_كلّ_شيئ_بالمسيح_الّذي_يقويّني

لن استصغر من شأننا كسوريين .... لن أُقلّل من #قدراتنا و #إمكانياتنا
لن اسجن نفسي داخل صندوق الحزن و الاكتئاب و الخوف ( من الارهاب و الفساد و التهديد و الوعيد والآلام )
لن اضع إلهي داخل صندوق ..... مادمت أؤمن بوجوده أثق بقدرته و أصدّق وعوده
عيوني نحو هدفي و اجتهد ساعية نحو تحقيقه و انجازه
مؤمنة بوعد الربّ أن #كلّ_شيء_مُستطاع_للمؤمن
يا ربّ انهضنا و نشّط أحلامنا و أعنّا لا تتركنا وحّدنا فنقوم كأمة واحدة و بقلب واحد لنا هدف واحد ببناء #سوريا المُتجدّدة .... و ربّي و إلهي يُعطينا #النجاح
بإسم الربّ يسوع المسيح مُخلّصي ..... آمين

العمل الفنّي للنحّات السوري : Elias Naman
Questa la traduzione di Google:

Ho fiducia che il sole #speranza ad ogni essere umano
Nessuno apprezza o può yşḩy. E la fa salire di nuovo...
Lo stesso uomo che non si vuole #che #sceglie questo destino e cerca.
Nel nome del Signore Gesù Cristo nel sole talmente innamorato di culto
Rende nei nostri cuori #volere e #obiettivi #nuova
E il suo spirito hardlng:
Far bruciare nel fuoco dentro #amore, che è un motore in grado di eccitazione nostri desideri correttamente....
Ed essere noi #priorità corretta e pulita e # _ nella direzione giusta.....
Per realizzare la volontà di Dio e ' buono e completa nelle nostre vite.
Ho fiducia per grazia di Dio che noi.
Siamo stati in grado di essere secondo la promessa di Dio...
Successo in tutto quello che facciamo.... qualunque cosa succeda intorno a noi.
#Con _ Dio _ posso _ ogni _ cosa _ Dio _ che _ mi rafforza
Non stşghr affar nostro fratture yin.... non voglio meno di #le nostre capacità e #potenziale.
Non carpaccio me dentro la tristezza e la depressione e la paura (di terrorismo e la corruzione e la minaccia e lw‘yd e dolori.
Non mettere Dio all'interno della scatola..... fintanto che credo esista. Mi fido di abile e credere che le sue promesse
Gli occhi verso il mio obiettivo e chai corriere circa realizzare e deliverable
Fede la promessa di Dio che #tutto _ niente _ un _ riuscito a
Dio, che abbracci e attiva dei nostri sogni e di noi non lasciarci e ' nostro. Allora come una sola nazione e di un solo cuore noi uno scopo costruito #Siria la trovi.... e crescere e Dio ci #successo
Nel nome del Signore Gesù Cristo e pescatore..... Amen.
Lavoro artistico per uno dei siriani: Elias Naman
Rana King su FB a commento di una sua opera rappresentante Zenobia, regina di Palmira, che potete trovare qui:
http://www.eliasnaman.com

Postato xchè mostra la fiducia in Dio nonostante il martirio ( e anche xchè Elias è mio genero😍❤️)
-----///-------



Commenta *






Versione stampabile
Scrivi a Vino Nuovo





Gian Carlo Olcuire

Gian Carlo Olcuire è un grafico. Che si sente realizzato quando riesce a far guardare le parole come se fossero immagini e a far leggere le immagini come se fossero parole. Lavora soprattutto per il mondo cattolico ed è appassionato di linguaggi, soprattutto dell'uso (o abuso, disuso, riuso) che se ne fa nel mondo cattolico.

 

 

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it