L’Alleluia di Benedetto per Manuela
scelto da Luigi Accattoli | 04 dicembre 2010
«La liturgia rinnovata dopo il Concilio osa insegnarci a cantare ‘Alleluia’ anche nella Messa per i Defunti. È audace questo!»
di Benedetto XVI nell’omelia della Messa di addio per Manuela Camagni, il 2 dicembre, nella Cappella Paolina

Di una parola che sia fuoco abbiamo bisogno soprattutto davanti al buio della morte e una splendente - addirittura un Alleluia – ci è venuta da Benedetto giovedì, durante la celebrazione per Manuela Camagni, una delle quattro Memores Domini che gli tengono la casa: «La liturgia rinnovata dopo il Concilio, osa insegnarci a cantare ‘Alleluia’ anche nella Messa per i Defunti. E’ audace questo! Noi sentiamo soprattutto il dolore della perdita, sentiamo soprattutto l’assenza, il passato, ma la liturgia sa che noi siamo nello stesso Corpo di Cristo e viviamo a partire dalla memoria di Dio, che è memoria nostra. In questo intreccio della sua memoria e della nostra memoria siamo insieme, siamo viventi. Preghiamo il Signore che sempre più possiamo sentire questa comunione di memoria, che la nostra memoria di Dio in Cristo diventi sempre più viva, e così possiamo sentire che la nostra vera vita è in Lui e in Lui restiamo tutti uniti. In questo senso, cantiamo ‘Alleluia’, sicuri che il Signore è la vita e il suo amore non finisce mai».

Ho conosciuto due persone che hanno chiesto, per il loro addio, il canto dell’Exultet. Sono felice che il Papa abbia svolto questa riflessione sull’Alleluia per i morti che l’Oriente ha sempre cantato e che l’Occidente ha finalmente recuperato.

Commenta e leggi i commenti per questo articolo


Vedi anche
18/11/2011
I pentecostali, la Chiesa e la fede semplice
di Vino Nuovo
14/07/2010 Benedetto XVI, all'Angelus dell'11 luglio commentando la parabola del samaritano
Servire il prossimo è liturgia
di Luigi Accattoli
29/10/2011
Da Assisi a Coriano
di Luca Rolandi
26/05/2016
«In dono a poveri di fame»
di Chiara Gatti
03/06/2018 Nell'arte
La Messa in comune
di Gian Carlo Olcuire

Versione stampabile
Scrivi a Vino Nuovo





Luigi Accattoli

Luigi Accattoli già giornalista della Repubblica (1976-1981) e poi del Corriere della Sera (1981-2008), ora collabora al Corriere della Sera, a Liberal. Scrive per la rivista Il Regno da 37 anni. Modera il blog www.luigiaccattoli.it

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it