Quella gente buona nella chiesa
scelto da Luigi Accattoli | 19 ottobre 2014
"Sono tanto contenta di essere stata alla messa il giorno di Pasqua. Che bello che è stato vedere tutta quella gente buona nella chiesa. E' sempre così bello quando andate a messa? Che fortunati che siete di poterci andare spesso"
di Miriam di Bilçe

"Sono contenta, tanto contenta di essere stata alla messa il giorno di Pasqua. Ancora ne sono felice. Che bello che è stato vedere tutta quella gente buona nella chiesa. E' sempre così bello quando andate a messa? Che fortunati che siete di poterci andare spesso. Ma ora sono fortunata anch'io perchè mi hanno promesso di venirmi a prendere e di portarmi alla chiesa per la festa della Madonna, l'8 dicembre. Poi di nuovo per Natale. Già sento che sarà bellissimo. Perché non facciamo insieme una preghiera? Diciamo il 'Padre nostro'? Siete d'accordo?".

Sono parole dette con festa ai visitatori da una donna di nome Miriam che abita in un villaggio di nome Bilçe che si trova a una decina di chilometri da Berat, nell'Albania meridionale. Miriam ha 48 anni ed è tutta piegata su se stessa per una complicazione seguita al parto in cui ha avuto l'unico figlio, che vive con lei e il marito in una poverissima casa di mattoni sconnessi nella parte alta di una collina. Piegata come una U rovesciata, con le mani all'altezza dei piedi, costretta a guardarti dal basso in alto. Così doveva essere la donna curva del Vangelo, guarita da Gesù nel capitolo 13 di Luca: "Era curva da 18 anni e non riusciva in alcun modo a stare diritta".

"Ci ha detto che il marito e il figlio erano fuori con le pecore. Pascolano le pecore e coltivano ulivi. La povertà della casa era paurosa ai nostri occhi. Ma poi in giro abbiamo visto di peggio. C'erano sacchi di plastica dove mancavano mattoni. Un comodino con sopra un telo cerato era il tavolo su cui mangiare. All'esterno c'era una latrina". Miriam è l'unica in quella famiglia a essersi fatta cristiana: "Ci ha detto che da quando è battezzata è la felicità in persona e quella felicità era attestata dalla dolcezza che c'era in quel suo sguardo storto".

Ho avuto questo racconto da Lia Panelatti, della Piccola famiglia dell'Assunta di Montetauro (Rimini), che era in Albania con il marito e altri della comunità nei giorni della visita del Papa (21 settembre).

 

22/10/2014 13:10 Claudia Floris
Una storia di fede, di speranza, d'amore e di dolore che nasce, come una ginestra, nel deserto di una vita di povertà,dolore fisico,angustia. Solo la Grazia santificante -cui nessuno ormai sembra più credere, nessuno sa più cosa sia- può rendere un'esistenza così difficile degna di essere vissuta e senza lamento, anzi benedicendo, sorridente, a chiumque chieda motivo della speranza che la anima. Non salirà,Miriam,agli onori degli altari ma certamente si dischiude fin d'ora per lei la porta del Paradiso. Piccola grande donna, gigante nella fede, prega per noi!


Commenta *






Versione stampabile
Scrivi a Vino Nuovo





Luigi Accattoli

Luigi Accattoli già giornalista della Repubblica (1976-1981) e poi del Corriere della Sera (1981-2008), ora collabora al Corriere della Sera, a Liberal. Scrive per la rivista Il Regno da 37 anni. Modera il blog www.luigiaccattoli.it

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it