Don Milani mi marchiò a fuoco
scelto da Luigi Accattoli | 21 aprile 2014
"Don Milani volle segnarmi come con un marchio a fuoco facendo un gesto per indicare il nostro benessere e dicendo: per tutto questo non sei ancora in colpa; ma dai diciotto anni, se non restituisci tutto, incomincia a essere peccato"
di Pietro Ichino

Il senatore Pietro Ichino (già Pd, ora Scelta Civica) ha raccontato il 18 aprile sul "Corriere della Sera" a pagina 50 l'influenza che ebbe su di lui, nella prima giovinezza, don Lorenzo Milani, che era a volte ospite in casa Ichino a Milano: "Mi ricordo ancora come fosse ieri la volta in cui volle segnarmi come con un marchio a fuoco. Credo che fosse nel 1960; eravamo tutti - lui, i miei genitori, le mie sorelle e io - nel bel soggiorno della nostra casa di via Giotto; e lui, a bruciapelo, mi disse, facendo un gesto circolare per indicare tutto quel benessere: 'per tutto questo non sei ancora in colpa; ma dai diciotto anni, se non restituisci tutto, incomincia a essere peccato'. Credo che fu questa invettiva (di cui si trova traccia anche in una lettera ai miei genitori pubblicata in una delle diverse raccolte) quella che decise il fatto che qualche tempo dopo io non andassi a lavorare nello studio di mio padre, ma al sindacato, per restare poi alla Cgil dieci anni filati. Ancora oggi, qualche volta mi chiedo perché non riesco mai a dire di no a chi mi chiede un incontro pubblico, una lezione, uno scritto, e molto raramente mi concedo una mezza giornata di vera vacanza; non ho ancora finito di restituire, e non finirò mai. Perché "Pierino" di Lettera a una professoressa ero allora, e "Pierino" sono rimasto tutta la vita; non ho mai cercato i privilegi, ma i privilegi hanno sempre cercato me, perché alla loro radice sta tutto quello che ho avuto in sorte nei miei primi vent'anni. Così, per quanto io cerchi di sdebitarmi, l'obbligo di restituzione derivante da quell'"avviso" di don Lorenzo di cinquanta anni fa non è mai estinto; anzi, aumenta in continuazione". Nel blog di Pietro Ichino si può leggere l'intera sua rievocazione del decisivo rapporto che ebbe sempre, da allora, con il prete di Barbiana. Ringrazio l'ottimo Pietro per la sua narrazione e ne segnalo con piena condivisione le parole conclusive: "Negli anni '50 la Chiesa fiorentina diede l'ostracismo a Esperienze pastorali e punì don Milani confinandolo a Barbiana, dove non arrivava neppure l'elettricità. Oggi, più di mezzo secolo dopo, la stessa Chiesa lo riabilita. Ma lo fa con una formula molto reticente: 'le circostanze sono mutate e pertanto quell'intervento non ha più ragione di sussistere'. Spero che da Papa Francesco, maestro di umiltà per la Chiesa, venga il riconoscimento esplicito che la condanna di allora fu un grave errore".

 

21/04/2014 22:02 Massimo Menzaghi
umiltà, coraggio, verità: quanta strada ancora da fare, ma la speranza c'è, oggi più che mai...


Commenta *






Versione stampabile
Scrivi a Vino Nuovo





Luigi Accattoli

Luigi Accattoli già giornalista della Repubblica (1976-1981) e poi del Corriere della Sera (1981-2008), ora collabora al Corriere della Sera, a Liberal. Scrive per la rivista Il Regno da 37 anni. Modera il blog www.luigiaccattoli.it

leggi gli articoli »
Ogni opinione espressa in questo sito è responsabilità del singolo autore. www.vinonuovo.it è un blog in cui ci si confronta su temi e problemi dei cattolici oggi in Italia.
Come tale non rappresenta una testata giornalistica e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.
Web Design www.horizondesign.it